Cernigoi: «Avrei potuto dare di più alla Samb, mi resta però il calore dei tifosi»

Lunedì 6 Luglio 2020
Iacopo Cernigoi durante una partita della Samb
SAN BENEDETTO - «Speravo di dare il mio contributo alla buona riuscita di questa stagione, rimane il rammarico per non aver potuto disputare un intero campionato e non aver regalato alla piazza maggiori soddisfazioni. A livello personale ho ancora molto da lavorare, ma è stata una bella emozione segnare e trascinare la squadra». Iacopo Cernigoi, centravanti della Samb, fa un bilancio della stagione vissuta a San Benedetto, non senza un pizzico di rammarico per l’eliminazione ai playoff subita contro il Padova. In effetti il venticinquenne attaccante di Mantova ha disputato un’ottima prima parte di campionato culminata con le quattro reti segnate nel 4-2 rifilato al Piacenza al Riviera lo scorso 6 ottobre, all’ottava giornata di andata. Alla fine il suo bottino è staTO di 9 reti in 23 presenze. «Ricorderemo questa stagione per diverse ragioni – afferma Cernigoi - A livello sportivo credo possa considerarla positiva e il periodo del lockdown mi ha fatto apprezzare e capire l’importanza del gruppo e dello stare insieme. L’esperienza con la Samb è stata molto importante ed è stata fatta in una città dove si vive il calcio quotidianamente. Mi è piaciuto giocare per una piazza così ambiziosa e piena di entusiasmo come quella di San Benedetto – conclude Cernigoi - Sono di proprietà della Salernitana e con la fine dei campionati si valuterà il mio futuro».
© RIPRODUZIONE RISERVATA