Carlton Myers, l'ex azzurro di basket fermato mentre si allena al parco: «Chiedo scusa, non sapevo fosse vietato»

Domenica 15 Marzo 2020
Carlton Myers, l'ex azzurro di basket fermato mentre si allena al parco: «Chiedo scusa, non sapevo fosse vietato»
«Vi avevo invitato a stare a casa e io ho pensato bene di uscire qui davanti a casa mia per fare un pò di attività in un parco attrezzato con strutture, non sapendo che non si poteva andare». Sono le scuse pubbliche sui social dell'ex azzurro di basket Carlton Myers fermato dai carabinieri di Rimini mentre correva in compagnia di alcuni amici in un parco cittadino utilizzando alcuni attrezzi nello spazio verde della struttura.

«Eravamo in quattro - prosegue il racconto Myers in un videomessaggio sui social - con distanze ampie, ma è vietato utilizzare le strutture del parco. Inconsapevole di questo, sono stato pizzicato dai carabinieri che giustamente e professionalmente hanno preso nota. Mi è dispiaciuto ma devo fare i complimenti e chiedere scusa ai carabinieri di Rimini. Non era mia intenzione non rispettare le regole. Complimenti, perché sono fermi ma hanno tatto e professionalità. Scusate ancora».
Ultimo aggiornamento: 14:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA