Da Cantiano fino a Porta Romana
Sono già 18 i ripescaggi virtuali

Giocatori e arbitro in campo prima di una partita
Giocatori e arbitro in campo prima di una partita
2 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Luglio 2017, 19:35

ANCONA - Gli ascolani del Ciabbino virtualmente in Eccellenza sulla scia della Recanatese, Cantiano e Vigor Castelfidardo già in Promozione e la Pinturetta felice di accodarsi. Ben cinque vuoti possibili in Prima Categoria, sono addirittura già nove in Seconda. Il Comitato regionale della Figc ha reso note le graduatorie per i ripescaggi: diverse rinunce e tante sorprese, c’è tempo fino al 19 luglio per eventuali contestazioni. Il posto della Recanatese, pronta a tornare in D ai primi di agosto, andrà al Ciabbino, battuto nello spareggio di Promozione dopo i playoff, poi toccherà al retrocesso Fossombrone se la Civitanovese fallirà. Unico altro candidato è il Montefano: salirà se solo una tra Ancona e Maceratese ripartirà dall’Eccellenza, a quel punto allargata comunque a 18 squadre.

In Promozione risulta già inattiva la Vigor Senigallia ed è data per spacciata la Folgore Veregra. Per cui sono già ripescabili Cantiano e Vigor Castelfidardo, davanti con 65 punti ai 43 dell’Atletico Piceno, che rientrerebbe in gioco dietro alla Pinturetta Falcor, unica a candidarsi tra le squadre di Prima Categoria battute nei playoff. Ha rinunciato perfino il Muccia, sconfitto negli spareggi come il Cantiano: il suo ripescaggio ora sarebbe stato strasicuro.
In Prima Categoria sono per ora cinque i vuoti, anche per il balzo del Servigliano, confluito nella Lorese in Promozione, e la possibile rinuncia della Fortitudo Fabriano. Possono già considerarsi ripescate Mercatellese, Amandola e Aries Trodica, prima, seconda e terza con 45, 44 e 24 punti nella graduatoria delle battute negli spareggi di Seconda, ma anche Cuprense (la retrocessione all’ultimo posto di tre anni fa non sarà una discriminante) e Tavernelle, prima e seconda con 70 e 45 punti tra le retrocesse. In fase di decollo Montoro e Chiaravalle.

In Seconda Categoria, con l’Fc Falconara unitasi all’Osimo Stazione e tornata in Prima, la fusione tra Amatori e Cska Corridonia e le possibili rinunce di Pergola Green e Francavilla d’Ete, fanno nove ripescaggi sicuri. Possono già fare festa sia la Dorica Torrette che il Pianello Vallesina, per il quale la retrocessione di tre anni fa non farà testo, entrambe battute negli spareggi di Terza. Champagne da stappare anche per Robur Macerata, Sangiorgese, Porta Romana (squadra dell'omonimo un quartiere di Ascoli), Valtesino, Castelfidardo Calcio, Vigor Camerano e Accademia Montefano nel rispetto dell’alternanza tra mancate promosse e retrocesse. Pronte a tuffarsi sulla scia anche Skorpion e Valfoglia Tavoleto, i cui destini sono ora legati rispettivamente al flop della Civitanovese e all’eventualità di un’Eccellenza a 18 squadre con una sola tra Ancona e Maceratese in sovrannumero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA