La Samb aspetta il verdetto del Tar sull'ultimo ricorso, poi deciderà la Figc

Lunedì 6 Settembre 2021
La Samb aspetta il verdetto del Tar sull'ultimo ricorso, poi deciderà la Figc

SAN BENEDETTO Si conoscerà martedì mattina l’esito del ricorso per motivi aggiunti presentato al Tar del Lazio dall’As Sambenedettese del presidente Roberto Renzi che ha chiesto l’ammissione, in sovrannumero, al campionato di Serie D. Intanto si è tenuta l’udienza dibattimentale alla quale, per il club rossoblù, ha preso parte l’avvocato Cesare Di Cintio. Il legale  ha basato le sue strategie sulla scorta di quello che era avvenuto quando il Tar del Lazio accolse la richiesta subordinata della Casertana di ammissione al campionato di Serie D dopo averla bocciata per quella relativa alla Serie C.
L’ambiente rossoblù, quindi, resta ancora con il fiato sospeso, ma nelle prossime ore conoscerà quello che potrà essere il destino della Samb. In caso di accoglimento del ricorso, sarà ovviamente l’As Sambenedettese di Renzi a sviluppare la procedura relativa all’articolo 52 comma 10 delle Noif. Che prevede, oltre all’assegno circolare non trasferibile ammontante in 350 mila euro come contributo a fondo perduto e ai 50 mila euro (tassa e fideiussione) per l’iscrizione al campionato di Serie D, la presentazione di un business plan, di altre specifiche certificazioni di natura economica-finanziaria e la stesura di un progetto che abbia un respiro a medio-lungo termine. 
Nel caso in cui, invece, il ricorso oggi venga rigettato, dovrebbe entrare in campo la cordata di imprenditori locali che potrebbe garantire almeno l’iscrizione al campionato di Serie D sviluppando la citata procedura dell’articolo n52 comma 10 delle Noif.


© RIPRODUZIONE RISERVATA