L'Ancona riparte dal Mantova
per dimenticare una figuraccia

L'Ancona al Del Conero
L'Ancona al Del Conero
1 Minuto di Lettura
Giovedì 22 Dicembre 2016, 19:37 - Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre, 12:52

ANCONA - L’Ancona si prefigge di dimenticare la magra figura rimediata con il Forlì nel delicato scontro diretto di domani (venerdì 23 ore 18.30) in casa del Mantova. Cinque punti dividono le due formazioni, accomunate da assetti societari eterogenei, che avvertono l’assoluta necessità di muovere la classifica poco rassicurante. Non accantonerà il 4-3-3 Brini che cambierà però quattro pedine dello scacchiere. Le variazioni più significative riguarderanno l’attacco, dove torneranno titolari Bariti e Momentè: il primo rileverà De Silvestro che ha accusato un problema muscolare e non sarà disponibile, mentre l’attaccante veneto (13 presenze e 2 gol nella prima parte della scorsa stagione al Mantova) dovrebbe vincere il ballottaggio con l’altro ex Samb. A centrocampo Bambozzi lascerà posto ad Agyei che agirà da mezzala insieme a Gelonese, con Zampa vertice basso. L’altro sacrificato sarà Kostadinovic, sostituito da Moi che affiancherà capitan Ricci nel cuore della difesa, completata dagli esterni Daffara e Forgacs.

Non mancheranno i problemi per il tecnico del Mantova Graziani, alle prese con gli infortuni di Tripoli, Boniperti, Salifu e Skolnik. Partirà dalla panchina Ruopolo, in forte dubbio Regoli. In settimana l’influenza ha colpito Bonato, Menini e Maniero che saranno però a disposizione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA