L'Ancona con il morale a terra
ma ha altre chances per risalire

L'Ancona sbaglia un rigore
L'Ancona sbaglia un rigore
1 Minuto di Lettura
Martedì 28 Marzo 2017, 19:22 - Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 20:47

ANCONA - È iniziata la preparazione dell’Ancona all’appuntamento decisivo di domenica (ore 16.30) in casa del Lumezzane. Per i biancorossi rappresenterà il primo dei due scontri diretti con le formazioni che occupano il penultimo posto precedendola di 4 punti: il successivo si disputerà mercoledì 5 aprile contro il Teramo. Vincendoli la squadra di De Patre si rimetterebbe in corsa per evitare l’ultimo posto, ma le incognite da superare saranno il morale ai minimi termini per l’interminabile serie negativa (un punto in 10 partite nel 2017) e le tante assenze. Out i lungodegenti Vitiello, Barilaro, Samb e Cristofari, appare improbabile il rientro di Kostadinovic, rientrato oggi in gruppo dopo un mese e mezzo di stop per la distorsione al ginocchio accusata contro il Santarcangelo. Da valutare anche le condizioni di Del Sante che ha riportato contro il Sudtirol un problema all’adduttore durante il riscaldamento.

Nel frattempo, in relazione alle gare di domenica, il Giudice sportivo ha squalificato per una giornata otto giocatori: Pasini (Bassano), Romano (Gubbio), Magnani (Lumezzane), Marchetti (Maceratese), Siniscalchi (Mantova), Nolè (Modena), Semenzato (Pordenone) e Marcone (Sudtirol). Tra le società, inflitta l’ammenda di 2000 euro per l’indebita presenza in panchina di una persona che assumeva un atteggiamento irriguardoso verso la terna arbitrale.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA