Bordo e la splendida risalita del Matelica: «Contro la Jesina la prima di dieci finali»

Mercoledì 19 Febbraio 2020
Il mediano del Matelica Lorenzo Bordo, ex Jesina
MATELICA - «Saranno dieci partite belle da giocare e alla fine faremo i conti. Per il momento lavoriamo di domenica in domenica sapendo bene i nostri obiettivi e il lavoro che serve per raggiungerli». Lorenzo Bordo, mediano classe ’96, rilancia il Matelica nella volata per la Serie C, in vista dell’ottava giornata di ritorno del girone F di Serie D che vedrà i biancorossi impegnati in casa contro la Jesina. «So bene che sarà una partita difficile, la prima di dieci finali, contro una squadra che ha bisogno assoluto di punti per la sua classifica – commenta Bordo - Sarà importante approcciare la gara con la testa giusta per evitare di creare problemi al nostro cammino generale. Bisognerà stare molto attenti ai giocatori importanti che hanno, da Marini a Villanova passando per Cruz e giovani interessanti come Nepi e Marco Ricci. Non sarà facile, ma ci stiamo preparando bene per una partita importante».

Guardando la classifica, è chiaro che in questa parte finale di stagione a contendersi il titolo saranno Notaresco, Matelica, Campobasso e Recanatese. «Il percorso che stiamo facendo è importante e parte tutto dal lavoro giornaliero e il rapporto che si è instaurato tra staff società e giocatori – ammette il mediano - Preferisco analizzare solo noi, davanti e dietro abbiamo squadre forti e organizzate che viaggiano ad una media punti impressionante». Difficile quindi fare pronostici a lungo termine.
© RIPRODUZIONE RISERVATA