Bolt, il calcio comincia da Dortmund
Ecco il via ai primi allenamenti

Bolt, il calcio comincia da Dortmund Ecco il via ai primi allenamenti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 22 Marzo 2018, 12:29 - Ultimo aggiornamento: 12:38

L'ex velocista giamaicano Usain Bolt si prepara ad allenarsi con la squadra di calcio del Borussia Dortmund, compagine di spicco della prima divisione del calcio tedesco, in una campagna pubblicitaria unica che attirerà migliaia di fan allo stadio del club tedesco. «Pronti per venerdì, BVB», ha twittato la star del mondo dell'atletica leggera, 31 anni, attraverso il suo account personale con una caricatura della sua persona che indossa una maglietta del Dortmund. BVB è l'acronimo per il quale il Dortmund è conosciuto in Germania. Il club ha anche confermato la sessione di allenamento attraverso Twitter ed ha informato che la sessione con il campione olimpico della velocità sarà aperta al pubblico a partire dalle 10:30 ora locale ma con capacità limitata. Bolt ha annunciato lo scorso agosto, dopo i Campionati mondiali di atletica leggera, la fine di una carriera prodigiosa fatta di successi in cui spiccano i suoi otto ori olimpici. Bolt e il Dortmund sono sponsorizzati dal fornitore tedesco di articoli sportivi Puma, che ha twittato uno screenshot di un video di Pro Evolution Soccer, dove era stato sovrapposta la testa di Bolt su un giocatore del Dortmund con la scritta: «Hanno detto che non sarebbe mai successo». 

Il giamaicano ha annunciato l'anno scorso che ha seriamente preso in considerazione la possibilità di entrare nel calcio professionistico. Grande tifoso del Manchester United ha dichiarato che da bambino sognava di diventare un giocatore di calcio. «È un obiettivo personale che mi sono prefissato», ha detto ad ottobre. «Non mi interessa cosa pensa la gente». Alla fine di febbraio, Bolt ha twittato di essersi «iscritto a una squadra di calcio». In realtà intendeva che il 10 giugno sarà il capitano di una squadra che affronterà un roster di celebrità guidate dal cantante Robbie Williams allo stadio Old Trafford del Manchester United a beneficio del Fondo delle Nazioni Unite per i bambini (Unicef).

© RIPRODUZIONE RISERVATA