Ad Ancona torna l'atletica vera, ma Barontini è solo a porte chiuse

Venerdì 10 Luglio 2020
Simone Barontini
ANCONA Finalmente un sabato di sport nel capoluogo di regione, sia pure a porte chiuse. Dalle 17,45 infatti tornerà torna ad animarsi il campo Italico Conti con il memorial Luigi Serresi, nel ricordo dell’ex presidente della Fidal Marche. La riunione  vedrà in pista i migliori specialisti italiani negli 800 metri dove (alle 20,30) sarà protagonista l’anconetano Simone Barontini, reduce dal successo di Bellinzona. Si correrà in gruppo e non in corsia e Simone cercherà di migliorare il tempo di 1’48”83 ottenuto in Svizzera. Buono il campo degli avversari tra cui spiccano Gabriele Aquaro,  Enrico Riccobon e  Riccardo Tamassia. 
Interessante anche il resto delle gare. Nei 200 metri femminili si giocheranno il successo le giovani Angelica Ghergo (osimana), Benedetta Boriani della Sef Stamura e Valentina Natalucci. Nel lancio del martello esordio stagionale per Sara Zuccaro dell’Atletica Fabriano. Nel salto in alto attesa per la filottranese Benedetta Trillini della Tam, mentre nel triplo i due anconetani della  Stamura Nicola Sanna e Matteo Colletta dovranno vedersela con Valerio De Angelis della Asa Ascoli Piceno. Interessante la rivincita nei 200 metri fra lo stamurino Alessandro Moscardi ed il pesarese dell’Avis Macerata Lorenzo Angelini. Negli 800 femminili nuova sfida fra Maria Giulia Firmani (Stamura), ed Ilaria Sabbatini dell’Avis Macerata. Infine da segnalare nel giavellotto la partecipazione di Gianluca Tamberi, fratello di Gimbo, 
© RIPRODUZIONE RISERVATA