Ascoli-Vicenza 2-1 grazie ai gol di Dionisi e Sabiri: tre punti che valgono oro in chiave salvezza

Lunedì 5 Aprile 2021
L'Ascoli festeggia il gol del 2-0

ASCOLI - Dopo la batosta di Cosenza l'Ascoli ha un disperato bisogno di fare punti per non retrocedere. A cominciare dalla sfida di questo pomeriggio allo stadio Del Duca contro il Vicenza degli ex Padella e Valentini. Mister Sottili recupera Dionisi ched ha scontato il turno di squalifica. Queste le formazioni che scenderanno in campo.

ASCOLI - Leali, Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl, Caligara, Buchel, Eramo, Sabiri, Bidaoui, Dionisi. All. Sottil

VICENZA - Grandi, Cappelletti, Padella, Valentini, Beruatto, Pontisso, Agazzi, Cinelli Giacomelli, Longo, Jallow. All. Di Carlo.

 

ASCOLI - VICENZA   2-1

 

1' E' iniziata la gara con squadre schierate con modulo speculare.

5' Vicenza subito pericoloso con un colpo di testa dell'ex Padella su azione da calcio d'angolo.

8' ancora veneti insidiosi: serpentina in area di rigore di Jallow ma tiro parato da Leali.

18' primo tiro in porta dell'Ascoli di Kragl su azione da punizione, Grandi si accartoccia e neutralizza.

24' ancora Ascoli pericoloso con  Eramo che però non angola il tiro.

35' girata di testa di Longo ma palla fuori.

47' L'arbitro fischia la fine del primo tempo.

39' L'arbitro grazia Jallow, già ammonito, che stoppa la palla con la mano.

47' L'arbitro fischia la fine del primo tempo.

1' Primo cambio nell'Ascoli: dentro Saric al posto di Caligara già ammonito.

6' tiro dal limite di Pucino che non centra lo specchio della porta.

9' Avlonitis perde l'ex Valentini sul corner ma il colpo di testa finisce sopra la traversa.

15' Kragl conquista palla a centrocampo, la palla finisce sui piedi di Dionisi che mette la palla sotto la traversa.

32' Doppia sostituzione nell'Ascoli. Danzi per Buchel e Parigini per Bidaoui.

37' corner perfetto di Kragl e di testa Sabiri raddoppia.

50' Gori accorcia le distanze prima del triplice fischio finale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA