L'Ascoli sta bene e si impone 4-1 alla Recanatese nel test di Porto San Giorgio

L'Ascoli sta bene e si impone 4-1 alla Recanatese nel test di Porto San Giorgio
L'Ascoli sta bene e si impone 4-1 alla Recanatese nel test di Porto San Giorgio
di Michele Raffa
3 Minuti di Lettura
Sabato 30 Luglio 2022, 20:38

PORTO SAN GIORGIO  - Il calcio di luglio spesso lascia il tempo che trova ma questa regola non scritta sembra non valere affatto per un Ascoli Calcio che appare più pimpante che mai quando manca appena una settimana alla prima gara ufficiale della stagione in Coppa Italia contro il Venezia. Lo sa bene anche il pubblico di fede bianconera  sugli spalti che ha incitato i propri beniamini.

Gran bella cornice di pubblico al “Campo Nuovo” di Porto San Giorgio con oltre 1.200 persone ad assistere al match. E dopo l’1-0 rifilato alla Roma in settimana, la netta vittoria per 4-1 nell’amichevole contro la Recanatese ha confermato l’ottimo stato di forma della formazione di Bucchi. Prima della partita, il presidente dell’Ascoli Neri e il dg Verdone hanno consegnato una targa ricordo al sindaco di Porto San Giorgio Vesprini e al Presidente della Recanatese Guzzini.


Bianconeri pimpanti
Lucida e pimpante fin da subito la formazione bianconera tanto che uno scatenato Lungoyi sulla fascia, dopo appena tre minuti scarsi lascia sul posto Quacquarelli, crossa al centro e puntuale Dionisi tira un siluro che ha lascia immobile Bagheria. Del resto la Recanatese è ancora alle prese con il ritiro di Sefro, quindi la manovra nei primi quarantacinque minuti di gioco appare compassata e sono banali alcuni errori commessi in disimpegno. Tutto giustificabile con appena una settimana di lavoro sulle gambe. Allora l’Ascoli allungare. Al 18’ una perla di uno scatenato Bidaoui vale il raddoppio bianconero: tiro a giro sul secondo palo e palla imprendibile per Bagheria.

Il più pericoloso della Recanatese è Senigagliesi con  la sua velocità e imprevedibilità, ma Leali si salva in due tempi. Allora arriva anche il tris bianconero e nasce al 28’ da un rigore procurato da Lungoyi. Dal dischetto va capitan Dionisi che spiazza Bagheria per il 3-0 ascolano. Gli uomini di Bucchi, acquisito il largo vantaggio, si mettono in gestione del match tanto che per riaprire il taccuino delle occasioni bisogna attendere un po’ nella ripresa che vede le squadre largamente mutate rispetto alla prima metà di gara.

La Recanatese è quasi nella sua totalità rivoluzionata (assenti al match Gomez e Minicucci) e diversi cambi anche per l’Ascoli. La Recanatese ci prova e trova il palo con Tafa ma un minuto dopo De Paoli firma il poker bianconero. Quindi al 24’ la Recanatese accorcia le distanze con Giampaolo dagli sviluppi di un corner. Vince l’Ascoli che si lancia con entusiasmo verso l’inizio delle competizioni ufficiali, applausi ad una Recanatese che con le fatiche del ritiro addosso ha provato a tenere testa a una delle protagoniste del prossimo campionato di serie B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA