Ascoli, dopo l'esclusione dalla rosa il bianconero Ninkovic è tornato a Belgrado

Martedì 5 Novembre 2019
ASCOLI - Confronto a tre ieri alla ripresa degli allenamenti: Nikola Ninkovic ha parlato con il tecnico Paolo Zanetti e il direttore sportivo Antonio Tesoro, tutti chiusi in una stanza e lontano da spifferi. Appare evidente che l’attaccante serbo abbia chiesto scusa soprattutto all’allenatore per averlo messo in difficoltà con il suo atteggiamento, quando ha chiesto la sostituzione dopo il battibecco con Da Cruz: entrambi volevano batte il rigore, realizzato poi dall’olandese.

Alla fine del confronto è stato deciso di escludere per qualche giorno Ninkovic dal gruppo e il fantasista è già in viaggio verso Belgrado, dove si allenerà da solo e rifletterà su quanto accaduto. Evidentemente è stato ritenuto giusto far staccare la spina all’attaccante, tenerlo lontano dall’ambiente bianconero e dal gruppo, dopo averlo visto fin troppo teso. Una decisione presa per dargli modo di recuperare la serenità e, una volta tornato, possa dare di nuovo il contributo alla squadra. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA