Tamberi combattivo verso i Mondiali
di Londra: «Sono qui per la medaglia»

Mercoledì 9 Agosto 2017
Tamberi combattivo verso i Mondiali di Londra: «Sono qui per la medaglia»

Gianmarco Tamberi morde il freno: l’atleta anconetano non vede l’ora di scendere in pista per la sua gara, quello del salto in alto dei Mondiali di atletica. Gara negata alle olimpiadi di Rio dal beffardo infortunio di Montecarlo dopo il fantastico 2,39. E Gimbo non ha intenzione di essere ai Mondiali di Londra per fare presenza, anzi: «Sono qui perchè io voglio una medaglia».
«Servirà un'impresa – spiega - ma quello che mi portato fin a Londra sono l'idea e la voglia di salire sul podio. Ci ho sempre creduto, anche quando il ritorno in pedana sembrava lontanissimo e adesso non vedo l’ora». Gimbo ripercorre la sua durissima riabilitazione e individua gli avversari: «Bondarenko e Barshim su tutti, ma anche Przybylko. Credo che per un podio serivrà una misura intorno a 2,33 ed io sono convinto di averla nelle gambe. Non sto nella pelle: è stata durissima riprendersi, fino a maggio non riuscivo ad andare oltre i due metri, poi qualcosa è scattato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA