Il Coni celebra ad Ancona le stelle dello sport: festa per atleti, tecnici e dirigenti

Il Coni celebra ad Ancona le stelle dello sport: festa per atleti, tecnici e dirigenti
Il Coni celebra ad Ancona le stelle dello sport: festa per atleti, tecnici e dirigenti
di Roberto Senigalliesi
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 03:15

ANCONA Il meglio dello sport anconetano in passerella. Sfilata di talenti e di campioni ieri pomeriggio alla Mole Vanvitelliana, per la Festa dello Sport, che ha celebrato atleti, tecnici e dirigenti che danno lustro allo sport della provincia di Ancona. La Festa, organizzata dalla delegazione Coni di Ancona, ha visto assegnare una sessantina di benemerenze. Tra i presenti tanti i volti conosciuti (altri non hanno potuto rispondere all’invito in quanto impegnati nella loro attività, come il campione di scherma Tommaso Marini che oggi a Losanna verrà premiato come numero uno del fioretto 2022) come Simone Barontini (che ha ricordato di avere già nel mirino le Olimpiadi di Parigi del 2024), Giada Al Halwani, a cui è andato il premio “Terzo Censi”, i due pugili Mattia Occhinero e Charlemagne Metonyekpon, i portacolori del wakeboard Vanessa Tittarelli e Leonardo Gatti. 


L’entusiasmo

Tanto l’entusiasmo e gli applausi per tutti i premiati, compresi quelli del premio Fair Play istituito dal Panathlon Club di Ancona. A condurre l’evento Andrea Carloni, presidente Ussi Marche (a proposito, il Pennino d’oro è andato a Gianluca Pascucci del Corriere Adriatico). A fare gli onori di casa Enrico Picchio, delegato Coni Ancona. «Un momento di festa e di incontro di tutte le componenti del mondo dello sport: atleti, dirigenti e società in modo tale tutti possano sentirsi partecipi di tutto il movimento - ha detto -. La festa è anche il momento per fare il bilancio dell’anno appena trascorso. Per la nostra provincia è stato ancora una volta un anno ricco di manifestazioni importanti e di successi anche a livello internazionale in tante discipline diverse: una trentina quelle premiate, a dimostrazione di come il nostro sia un movimento vivo ed in salute. Vorrei peraltro sottolineare - ha concluso -, accanto ai successi conseguiti, come il lavoro di tutte le componenti della nostra provincia permetta allo sport di essere anche una vera e propria agenzia educativa in grado di trasmettere modelli di vita e pratiche di comportamento virtuose». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA