Al Del Conero il Rimini cala il poker
Ancona sconfitta, stadio semivuoto

Al Del Conero il Rimini cala il poker Ancona sconfitta, stadio semivuoto
2 Minuti di Lettura
Domenica 1 Maggio 2016, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 18:20
ANCONA - L’Ancona si congeda dal suo pubblico (davvero scarso) nel peggiore dei modi: il Rimini passa 4-0 al Del Conero. I dorici, già in vacanza, sono sotto di due gol all’intervallo contro un Rimini ben più motivato e assetato di punti salvezza, in uno stadio semideserto. In meno di un quarto d’ora i romagnoli volano sul 2-0 grazie agli svarioni della difesa dorica. Al 5’ il cross da sinistra di Varutti trova tutto solo in area Albertini che piazza il pallone sotto l’incrocio. Al 13’ raddoppia Polidori che sfrutta un lancio lungo e supera il portiere David (al debutto da titolare) con un rasoterra all’angolino. Ancona pericolosa solo con un sinistro di Libertazzi e un destro dalla distanza di Cazzola.

E’ notte fonda per la squadra di Cornacchini che nella ripresa, dopo la traversa colpita da Paoli da 25 metri, incassa la terza rete di Ivan Pedrelli, che strappa applausi con uno slalom ubriacante. Il Rimini colpisce il palo con Di Molfetta, poi cala il poker grazie alla sfortunata autorete di Radi, che interviene goffamente in scivolata sul cross di Lasicki, beffando David. L’Ancona chiude in 10 per l’espulsione (esagerata) di Frediani al 39’. Alla fine la curva Nord rivolge comunque un applauso alla squadra, al grido “Lottate fino alla fine”. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA