Mercato: l'Ancona dovrà cedere
prima di poter comprare qualcuno

Venerdì 6 Gennaio 2017
I tifosi dell'Ancona in trasferta

ANCONA - Dopo una settimana di riposo, l’Ancona torna a sudare con due giorni di anticipo rispetto alle sospensione totale dell’attività agonistica stabilita dal contratto tra Lega Pro e Assocalciatori. L’adunata suonerà domani pomeriggio al Del Conero, dove i biancorossi inizieranno il richiamo di preparazione indispensabile per immagazzinare energie in vista della seconda parte di stagione.

Il primo impegno del 2017 è fissato per domenica 22 (ore 14.30) in casa del Bassano che ha avanzato nei giorni scorsi la richiesta per l’ex dorico Di Ceglie, ora all’Albinoleffe, ricevendo risposta negativa dalla società seriana. Alla ripresa degli allenamenti dei biancorossi mancherà l’attaccante Samb che trascorrerà qualche giorno in più con la famiglia in Senegal. Non sono state stabilite amichevoli per la prossima settimana, quando lo staff tecnico sottoporrà il gruppo dorico a intense sedute di carattere sia atletico che tattico. Il maltempo ha determinato il rinvio dei lavori per il ripristino del manto erboso dello stadio Del Conero che dovrebbero scattare lunedì, obbligando l’Ancona a traslocare sui sintetici di Offagna e Camerano per allenarsi.

Nel frattempo, continua a tenere banco il mercato con Mastropietro e soci che seguono con attenzione diverse piste, tra cui quelle che conducono all’attaccante Del Sante e al laterale sinistro Liviero, entrambi in uscita dalla Juve Stabia. Ben avviata la trattativa con il portiere Anacoura, di proprietà della Juventus ma nella prima parte di stagione alla Casertana. Il sogno sarebbe quello di riportare nella Dorica l’esterno Surraco, ora alla Ternana. L’impressione è che i movimenti in entrata difficilmente si concretizzeranno se prima non verranno perfezionate operazioni in uscita dei giocatori poco utilizzati ma dotati di contratti pesanti per le casse dell’Ancona.   

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA