L'Ancona a Lumezzane per vincere
Trenta tifosi per sostenere i dorici

L'Ancona al Del Conero
L'Ancona al Del Conero
2 Minuti di Lettura
Sabato 1 Aprile 2017, 19:27 - Ultimo aggiornamento: 2 Aprile, 16:08

ANCONA - L’Ancona sarà prigioniera del dovere nello scontro diretto di domani (ore 16.30) a Lumezzane: solo la vittoria potrebbe rilanciarla nella lotta per evitare l’ultimo posto in classifica, che significherebbe retrocessione diretta. Cambierà disposizione tattica De Patre, orfano di Del Sante, Vitiello, Kostadinovic, Samb e Cristofari, che rispolvererà il 4-3-3 utilizzato dai predecessori Brini e Pagliari. Il ritorno al vecchio sistema di gioco aprirà la strada al ritorno da titolare di Gelonese, impiegato da mezzala insieme a Zampa con Agyei adattato per la prima volta come vertice basso. Al centro dell’attacco verrà concessa una chance a Paolucci, acquisto di spicco del mercato di riparazione ma impiegato dall’inizio solo contro Maceratese e Santarcangelo, che sarà preferito a Momentè. Il compito di supportare l’ex Catania spetterà a Bariti e Frediani, chiamati a garantire imprevedibilità sugli esterni. In difesa Barilaro, recuperato dal guaio muscolare, prenderà il posto di Nicolao sulla fascia sinistra, con Cacioli e Ricci in marcatura e Daffara confermato a destra, mentre in porta giocherà la quarta partita consecutiva Anacoura che ha ormai scalzato Scuffia.
Nel Lumezzane, che non ha mai vinto in casa nel 2017 e proviene dal 2-7 di Pordenone, mancherà lo squalificato Magnani e appare improbabile il recupero di Gentile. Disegnerà il 4-4-2 Bertoni che affiderà a Bacio Terracino e Speziale il peso offensivo.
Nonostante il morale a terra in tutta la città, una trentina di tifosi partiranno domani per sostenere la squadra anche in questa lontana e disagevole trasferta, la speranza è che non tornino delusi anche questa volta.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA