L'Ancona prova a ritrovare fiducia
in Coppa Italia con la Maceratese

Moi in azione al Del Conero
Moi in azione al Del Conero
2 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Novembre 2016, 20:13 - Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 16:30

ANCONA - A distanza di tre mesi e mezzo dal derby di campionato, disputato all’Helvia Recina e terminato 0-0, Ancona e Maceratese tornano ad affrontarsi domani pomeriggio (ore 14.30, al Del Conero) negli ottavi di finale di Coppa Italia Lega Pro. Se i dorici si presentano all’appuntamento giù di corda per la beffarda sconfitta nello scontro diretto di Teramo che li ha relegati al quartultimo posto, i biancorossi ospiti hanno il morale a mille per l’exploit nella tana dell’ex capolista Bassano. Entrambi gli allenatori daranno ampio spazio alle seconde linee. Brini sperimenterà uno spregiudicato 4-3-3 con Montagnoli e Voltan a supporto della punta centrale Samb. Le redini del centrocampo saranno detenute da Gelonese, con Djuric e Battaglia che agiranno da interni. La coppia centrale difensiva sarà composta da Kostadinovic e Tassoni, mentre Barilaro e Malerba (decisivo nei sedicesimi contro il Fano) spingeranno sulle corsie laterali. Tra i pali nuova chance per Rossini, titolare in campionato nelle prime 5 giornate.

Giunti si affiderà invece al 4-3-1-2 con Turchetta alle spalle del tandem Allegretti-Palmieri in attacco. Se in mediana Mestre e Bangoura agiranno al fianco dell’ultimo acquisto Ramadani, l’esperienza di Marchetti guiderà la linea a quattro difensiva, completata da Franchini, Gremizzi e Broli. In porta fiducia al classe’92 Moscatelli.

In caso di parità al 90’, previsti supplementari ed eventuali rigori per designare la qualificata che affronterà nei quarti (mercoledì 8 febbraio) la vincente di Teramo-Siena, in programma mercoledì. Per l’occasione la società dorica ha stabilito prezzi popolari: 5 euro per la Curva, 6 per la tribuna.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA