Le mosse del calciomercato dell'Ancona: difesa e attacco da completare, serve un ritocco anche a centrocampo

Il calciomercato dell'Ancona: difesa da completare, si cerca anche un nuovo attaccante
Il calciomercato dell'Ancona: difesa da completare, si cerca anche un nuovo attaccante
di Peppe Gallozzi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Luglio 2022, 19:24

ANCONA - Inizia oggi un'altra settimana determinante, nell'ottica del mercato, in casa Ancona (la nuova denominazione, da ieri, è apparsa anche sui social). Si sta completando giorno dopo giorno, tassello dopo tassello, la rosa biancorossa che, il 25 luglio intorno all'ora di pranzo, partirà per il ritiro di Cascia con l'obiettivo di provare a migliorare il sesto posto conquistato lo scorso anno nel girone B di difesa.


L'incontro per Vitali


Partendo dai portieri, dopo l'ingaggio dell'esperto Filippo Perucchini ('91) nell'ultima stagione al Teramo resta da sciogliere il nodo legato al secondo. Il favorito, come vociferato da tempo, è Leonardo Vitali ('98) che resterebbe così all'ombra del Conero provandosi a giocare le sue carte nel corso del campionato. L'estremo difensore cresciuto nel Sassuolo, che lo scorso anno ha totalizzato 11 presenzendosi la maglia da titolare con l'attuale portiere del Francavilla Avella ('00), è appena rientrato dalle vacanze e potrebbe trovare presto l'accordo con il club dorico . Il terzo portiere, invece, sarà aggregato dal settore giovanile al termine del ritiro. 


Difesa da completare


La difesa è il reparto su cui il ds Francesco Micciola sta concentrando le sue attenzioni in questi giorni. Per quel che concerne i cursori, mancano solo gli ultimi dettagli. Ufficializzati gli innesti dei terzini sinistri Alessandro Martina ('00) dalla Pistoiese e Giorgio Brogni ('01) in prestito dall'Atalanta, nelle ore sarà reso noto anche l'ingaggio del terzino destro Francesco Mezzoni ('00) proveniente anche lui dalla pistoiese. Come secondo laterale destro si è fatto il nome di Riccardo Spaltro ('00) della Spal ma, al momento, non ci sono conferme. Al centro, invece, per adesso l'unico giocatore presente in rosa è Alessandro Bianconi ('99). Quelle che arriveranno potrebbero essere giornate importanti in un senso o nell'altro - per l'ex capitano del Matelica Simone De Santis (' 93) oggi al Catanzaro, Andrea Ingegneri ('92) in uscita dal Modena e Davide Mondonico del Crotone ('97). In ribasso le quotazioni dell'esperto Mirko Drudi ('87) che ha salutato il Pescara. Da Mantova, dove a breve firmerà l'ex Luca Iotti ('95), è rimbalzato anche il nome di Lorenzo Checchi ('91) che però non ha trovato riscontri.


Un ritocco a centrocampo


Per stessa ammissione del ds manca un solo ritocco a centrocampo, under o over a seconda di ciò che si riterrà più opportuno. In questo senso radiomercato, negli ultimi aggiornamenti, si è sintonizzata su Giuseppe Carriero ('97) dell'Avellino (che curiosamente si sta allenando insieme a Mondonico) e Christian Langella ('00) del Pisa ma la rosa dei papabili è sicuramente più ampia . Tornando agli elementi già noti del reparto, che visto il 4-3-3 di Colavitto annovererà altri elementi, alla riconferma di Micheal D'Eramo ('99) si sono aggiunti gli innesti dell'ex regista del Suditirol Emanuele Gatto ('94 ), fin qui il pezzo più pregiato del mercato dorico, e delle mezzali Francesco Mario Prezioso ('96) dal Francavilla e Pier Luigi Simonetti ('01) scuola Roma reduce dall'esperienza con il Catania.


Si cerca un attaccante


Anche l'attacco necessita solo di qualche ritocchino, uno probabilmente. Dopo gli arrivi del centravanti Alberto Spagnoli ('94) dalla Feralpisalò e dell'esterno Mirco Petrella ('93) dalla Triestina, si attende l'imminente firma sul contratto dell'ex Sambenedettese e Pistoiese Alessio Di Massimo ('96). In tutto ciò i fari sono puntati sulla riconferma di Federico Moretti ('94) giocatore da cui tutto l'ambiente si aspetta grandi cose dopo un anno travagliato che non gli ha permesso di esprimersi con continuità. Completando il classico gioco delle coppie, con il giovane Cristian Pecci ('03) presente già nel roster, è evidente che manca ancora un elemento in entrata. Sarà un centravanti o un esterno? Gli indizi propendono per questa seconda analisi ma, se è arrivato a un altro numero nove,

© RIPRODUZIONE RISERVATA