Anche la Jesina fa ricorso al Coni dopo la retrocessione in Eccellenza

I giocatori della Jesina dopo un gol segnato durante il campionato di Serie D
I giocatori della Jesina dopo un gol segnato durante il campionato di Serie D
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Giugno 2020, 15:38 - Ultimo aggiornamento: 21:40
JESI - Anche la Jesina si appella al Coni dopo la retrocessione in Eccellenza. Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto infatti il ricorso presentato in mattinata dalla società leoncella contro la Figc, la Lega Nazionale Dilettanti e il Dipartimento Interregionale contro la decisione emessa dal Consiglio Federale della Figc il 10 giugno scorso e pubblicata nel comunicato ufficiale n. 214/A, recante “Modalità di conclusione dei campionati organizzati dalla Lnd nonchè di definizione degli esiti della stagione sportiva 2019/2020”, nonchè avverso il comunicato ufficiale n. 314, emesso dalla Lega Nazionale Dilettanti sempre il 10 giugno che recepisce le decisioni emesse dal Consiglio federale.

La Jesina chiede al Collegio di Garanzia di annullare integralmente la decisione impugnata ed ogni atto ad esso connesso e, per l’effetto:
- in via preliminare, anche mediante provvedimento presidenziale, di sospendere di urgenza il giudizio e l’esecuzione dell’efficacia del provvedimento impugnato nella parte (e nelle relative parti connesse) in cui prevede la retrocessione delle ultime 4 società nella classifica dei campionati LND Serie D, in attesa della decisione collegiale, se, del caso, ordinando alla FIGC l’adozione di tutti i conseguenti provvedimenti necessari ed anche in attesa di emissione della decisione di cristallizzazione delle classifiche da parte dell’organo competente LND; 
- in via principale e nel merito
A) di accertare e dichiarare l’illegittimità del provvedimento impugnato nonché di tutti gli atti presupposti, annessi, connessi, collegati e conseguenti e di dichiararne l’annullamento, con conseguente annullamento anche della retrocessione della società SSD Jesina Calcio al campionato di eccellenza;
B) nel merito, di annullare il provvedimento impugnato, ordinando alla FIGC di disporre la conclusione del Campionato LND Serie D con lo svolgimento di tutte le partite previste dal calendario ordinario; 
C) sempre nel merito, in via ulteriormente subordinata, di annullare il provvedimento impugnato e, qualora a causa dei provvedimenti relativi alla emergenza epidemiologica da COVID-19, non fosse possibile concludere il Campionato, di disporre lo svolgimento almeno delle gare di Play Out tra le ultime 4 società in classifica; 
D) di ordinare, qualora non possano essere accolte le conclusioni di cui sopra, al suddetto Consiglio Federale FIGC ed al relativo organismo federale della LND di disporre l’ammissione della società SSD Jesina Calcio anche in sovrannumero al campionato di Serie D per la prossima stagione sportiva 2020/2021.
© RIPRODUZIONE RISERVATA