Gli altri fenomeni dopo Donzelli
Sono 6 i bomber sempre in gol

L'ex Fano Nicolò Caprini, 26 anni, oggi bomber perpetuo della Laurentina
L'ex Fano Nicolò Caprini, 26 anni, oggi bomber perpetuo della Laurentina
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 12 Ottobre 2016, 20:52 - Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre, 16:44

ANCONA - Prima di tutti ci ha provato Manuel Pera del Matelica in Serie D: 4 gol nelle prime tre giornate e a secco alla quarta. Quindi è stato il turno di Luca Jachetta del Fabriano Cerreto in Eccellenza: altri 4 gol estesi alle prime quattro per poi fermarsi alla quinta. Quindi Elia Donzelli, attaccante del Camerano, ancora Eccellenza: dopo aver segnato 5 reti in cinque giornate, il fromboliere di Polverigi domenica scorsa contro la Biagio Nazzaro, una delle sue ex squadre, è rimasto con le polveri bagnate. Era lui il bomber perpetuo dei dilettanti.

La generazione di fenomeni, arditi corazzieri delle aree nemiche, ora continua: basta scendere nei campi di periferia e hai altri satanassi del gol. Perché attualmente, tra Promozione, Prima e Seconda Categoria, dopo i primi quattro turni ci sono altri bomber rampanti, finora andati sempre a segno. Sono in tutto 5, anzi 6 contando anche Guido Talevi, classe ’95, dell’Isola di Fano, attuale capocannoniere di tutti i dilettanti con 7 gol seganti finora nel girone B di Seconda Categoria. Anche la sua serie (2+3+2) è tuttora aperta, sebbene da sole tre giornate, avendo saltato la partita d’esordio.

Gli altri sono invece più fenomenali e soprattutto costanti con un gol segnato finora in ognuna delle quattro partite disputate. Copertina quindi tutta per l’ex Fano Nicolò Caprini, 26 anni, della Laurentina in Promozione, ma anche per Edoardo Niccolini, 24 anni, del Montottone in Prima Categoria. Non solo. Scendendo in Seconda ci sono infatti anche Alex Pellegrini, 34 anni, del Pole, squadra dell’omonima frazione di Acqualagna, Spencer Spanò, 26 anni, del Fermo e Walter Sampaolesi, 26 anni, del Real Porto: il bello è che gli ultimi due menzionati danno vita a un duello nello stesso girone E.

Occhio anche a Elio Testa, classe ‘94 del Castignano: suo il primo poker di reti della stagione, realizzato sabato scorso nel dilagante 6-0 sul Ripatransone. Con una prestazione da ricordare, ha sfrecciato su Adami (Tolentino), Rolon (Atletico Alma), Marziani (Filottranese), Carca (Monsampietro), oltre che sullo stesso Talevi dell’Isola di Fano, Magnoni del Csi Delfino Fano, Matricardi del Monte e Torre e Petritoli dell'Elfa Tolentino: sono gli unici ad aver finora firmato una tripletta. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA