Venezia-Inter 0-2, Calhanoglu e Lautaro (su rigore e nel finale) portano i nerazzurri a meno uno dalla vetta

Venezia-Inter 0-2, Calhanoglu e Lautaro (su rigore e nel finale) portano i nerazzurri a meno uno dalla vetta
Venezia-Inter 0-2, Calhanoglu e Lautaro (su rigore e nel finale) portano i nerazzurri a meno uno dalla vetta
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Novembre 2021, 16:01 - Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 01:14

L’Inter mette pressione a Napoli e Milan. Con la vittoria sul Venezia (0-2), i nerazzurri vanno a -1, in attesa delle gare di domani delle due rivali. Decide ancora Calhanoglu (il raddoppio è di Lautaro Martinez in pieno recupero dagli undici metri), in gol per la terza partita di fila. Ma se con Milan e Napoli aveva trasformato un calcio di rigore, stavolta il turco colpisce con un tiro da fuori area che sorprende Romero. Un marchio di fabbrica dell’ex rossonero. Un gol meritato perché fino a quel momento aveva giocato soltanto l’Inter.

Il Venezia conferma sì di essere una buona squadra, ma fa fatica a costruire qualcosa in fase offensiva. Si difende bene, cerca di chiudere gli spazi e quando i nerazzurri vanno al tiro, c’è sempre Romero attento e lucido. Fino al minuto 34 quando l’argentino viene battuto da Calhanoglu. Ma poco prima dell’intervallo è Handanovic a salvare il risultato deviando sopra la traversa un gran bel tiro di Aramu. Il numero 10 dei lagunari si ripete con un’altra conclusione di sinistro in avvio ripresa, ma stavolta il suo tiro non inquadra lo specchio della porta. A 16’ è Skriniar ad andare vicino al gol di testa, ma Haps salva sulla linea. Il Venezia prova a costruire qualcosa. Però, la squadra di Paolo Zanetti deve ringraziare Romero che nega in un paio di occasioni il raddoppio dell’Inter. Vincono i nerazzurri – il secondo gol lo trovano in pieno recupero su rigore con Lautaro Martinez – che adesso attendono i risultati di Napoli e Milan contro Lazio e Sassuolo.

Venezia-Inter, le formazioni ufficiali

VENEZIA (4-3-2-1): 88 Romero; 7 Mazzocchi, 31 Caldara, 32 Ceccaroni, 55 Haps; 44 Amapdu, 5 Vacca, 27 Busio; 10 Aramu, 23 Kiyine; 77 Okereke. All. Zanetti

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 95 Bastoni, 32 Dimarco; 36 Darmian, 23 Barella, 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 14 Perisic; 9 Dzeko, 19 Correa. All. Inzaghi

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA