Roma-Leicester, tifosi in fibrillazione. Il club: «Arrivate con 2 ore di anticipo e portate una bandiera»

Roma-Leicester, tifosi in fibrillazione. Il club: «Arrivate con 2 ore di anticipo e portate una bandiera»
Roma-Leicester, tifosi in fibrillazione. Il club: «Arrivate con 2 ore di anticipo e portate una bandiera»
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Maggio 2022, 16:00 - Ultimo aggiornamento: 22:21

Ansia, tensione e impazienza: la semifinale contro il Leicester che si giocherà questa sera alle ore 21 in uno stadio Olimpico sold-out (70 mila tifosi) è il punto più alto della prima stagione romanista targata José Mourinho. La società ha chiesto a tutti i tifosi di portare una bandiera e Mourinho alla vigilia ha caricato di responsabilità il pubblico: «Se abbiamo 70 mila spettatori il significato è niente, se abbiamo 70 mila che vogliono giocare la storia è diversa. È questo quello che chiediamo alla gente: non venite allo stadio a guardare la partita, venite allo stadio a giocare».

Roma-Leicester, diretta dalle 21: probabili formazioni e dove vederla in tv e in streaming

L’afflusso all’Olimpico sarà quello delle grandi occasioni e per evitare traffico e file ai tornelli, il club ha diramato alcune indicazioni: arrivare con 2 ore di anticipo rispetto all’orario di inizio; i cancelli dello stadio apriranno alle 18.15; le aree parcheggio su viale delle Olimpiadi non saranno utilizzabili a causa dell'allestimento per gli imminenti Internazionali d'Italia. In tribuna saranno presenti circa 200 giornalisti accreditati, vip e politici. Non solo: con il sold-out di questa sera, la Roma raggiungerà il milione di spettatori in stagione. Un traguardo tra i migliori in Italia. Intanto, Mourinho sta provando a isolare il gruppo dal contesto per non deconcentrare una squadra orfana di Mkhitaryan. L’armeno, tra i migliori quest’anno, sarà in tribuna per un problema muscolare. Al suo posto Oliveira che affiancherà Cristante, il reparto offensivo sarà composto da Pellegrini, Zaniolo e Abraham, quello difensivo da Mancini, Smalling e Ibanez, ai lati Karsdorp e Zalewski.

Roma-Leicester, Rodgers mostra i muscoli: «L'Olimpico non ci spaventa»

© RIPRODUZIONE RISERVATA