Italia, partenza lanciata nell'Europeo per spaventare le favorite: nuovo show azzurro in stile Mancini

Venerdì 11 Giugno 2021 di Ugo Trani
Mancini

L'Olimpico canta per l'Italia che dà spettacolo. La notte della ripartenza è bellissima: 3 a 0 contro la Turchia per lasciare subito il segno nell'Europeo. Mancini conferma di aver rilanciato il nostro calcio che adesso in azzurro è spavaldo nel gioco e sempre offensivo. La Nazionale non prende reti da 875 minuti. Ultime 9 partite vinte e striscia di risultati utili che ora è di 28 match, solo Pozzo fnora ha fatto meglio con 30. Ma è raggiungibile già nella prima fase del torneo. Oltre i numeri, però, le prestazioni. La nazionale diverte e si diverte. E il pubblico si riavvicina, senza satre più a pensare al flop di Ventura che ci ha tenuto fuori dal mondiale in Russia. Meglio guardare questi giocatori che avanzano in velocità e disegnano azioni a ripetizione. E che avvisano le big del torneo. 

 

Video

A SENSO UNICO

Le 3 reti nella ripresa, ma l'Italia è comunque viva anche nel 1° tempo. La formazione è quella che ha battuto a Bologna la Repubblica Ceca. Davanti Berardi, preferito a Chiesa, è il più ispirato del tridente. Sarà lui a propiziare il gol del vantaggio che è comunque italiano. Autorete di Demiral che di petto fa la sponda vincente. E sarà Berardi a inziare le azioni delle reti di Immobile e Insigne.  Il 4-1-4-1 di Gunes va presto è in apnea per crollare poi nel 2° tempo. Spinazzola fa l'ala più che il terzino, Jorginho spinge i compagni, Barella e Locatelli partecipano all'assalto. Bastano Bonucci e Chiellini a proteggere Donnarumma. E Florenzi, uscito per Di Lorenzo nell'intervallo, a controllare Calhanoglu che delude a sinistra e più tardi anche in mezzo.

TRIS D'AUTORE

Gran calcio dell'Italia, insomma. Berardi, liberato da Locatelli, semina Meras e conclude di forza. Demiral, per coprie il palo lontano, usa il petto e regala il vantaggio agli azzurri. Che ora spopolano sui lati con Berardi, Insigne e il soto Spinazzola, in mezzo con Immobile che è aiutato dalal presenza costante di Barella e Locatelli. Ancora Berardi per Spinazzola, tiro respinto da Cakir: Immobile è lì, piatto destro per chiudere la sfida. Di piatto fa gol pure Insigne su palla donata da Cakir a Berardi. Passaggi di prima per arrivare all'esterno sinistro: Barella, Immobile e il destro facile facile.     

Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 10:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA