Pagelle Roma-Udinese, Veretout domina, De Paul scompare

Domenica 14 Febbraio 2021 di Alessandro Angeloni
foto Mancini

Pagelle Roma-Udinese

PAU LOPEZ 6,5
Sceglie il tempo giusto per la  smanacciata in uscita su Deulofeu. La partita avrebbe preso una brutta piega, visto che l’Udinese sarebbe tornata in partita e mancavano venti minuti. Decisivo.
MANCINI 7,5
Pronti e via, un paio di anticipi poderosi e un cross pennellato per Veretout. Centrale e terzino. Perfetto, continuo per tutto il match. Leader.
CRISTANTE 6
Un errore grossolano in mezzo (regala palla a Deulofeu) a una gara ordinata e con la testa giusta, specie nella costruzione del gioco. Un errore che, però, poteva pesare di brutto. 
IBANEZ 6,5
Gli sbatte spesso addosso De Paul, se la cava  bene. Nel primo tempo rischia pure di fare gol, che non è proprio il suo mestiere. Segnali di ripresa.
KARSDORP 6
Asfalta Zeegelaar, mantenendo alto il tasso di pericolosità. Costante nella progressione e attento nell’uno contro uno in fase difensiva. Conferma.

 

Video
 

VERETOUT 8
Si inserisce come un ago dentro un tessuto e segna di testa con un terzo tempo da basket. Poi, il solito rigore perfetto. Sono 9 i gol in questo campionato, 10 in totale, supera se stesso (con la Viola nel 2017) e sorpassa come francese giallorosso Vincent Candela: 15 a 14. Chapeau .

VILLAR 6,5
La giocata migliore è nell’azione del gol annullato: la verticalizzazione per Veretout, smarcato in area è geniale. Per il resto, ruba palloni e li gestisce con sapienza, anche se uno lo perde malamente. Limita  De Paul. Una gara da incontrista, manca il guizzo (che ha), quello da rifinitore. Ma il suo lo fa.

Roma, Pizarro: «Fonseca? Gli va dato tempo, Villar è come me...»

 

 


SPINAZZOLA 6,5
Si distingue, oltre che per le sue solite ventate offensive, anche per un paio di diagonali difensive. Sorprendente.
PELLEGRINI 7,5
Innesca Veretout, che regala l’assist per il rigore concesso a Micki e segna pure una rete (annullata). Gioca una partita di alto livello, continuo, sempre al centro del gioco. Capitano (provvisorio, forse) maturo. Dà la scossa anche nel momento più delicato.
MKHITARYAN 6,5
Un po’ nervoso in avvio, poi si sveglia e si prende la scena. Si procura il rigore e dà il la all’azione per la rete di Pedro. Gli manca il gol, ma è un dettaglio stavolta.
MAYORAL 6
Sponde a centinaia, ma mai uno smarcamento per il gol, mai un tiro in porta. Una partita alla Dzeko senza essere Dzeko. Sacrificio.
DZEKO 6
Una ventina di minuti per mettersi in mostra e per riprendersi ciò che era suo. Non mostra grande temeperamento, ma 1) tira in porta 2)  si procura un rigore (che l’arbitro non concede)3)  entra nell’azione del tris. Poco ma bene.
DIAWARA 6
Gli ultimi spiccioli di partita, quando tutto era già concluso.
PERES 6
Vedi Diawara.
PEDRO 6,5
Da Udine a oggi, due gol ai bianconeri. Serve la sua esperienza da qui in avanti. Ricomincia col piede giusto. 
FONSECA 7
Sprazzi di calcio spettacolare, qualche amnesia (le solite), ma i tre punti sono pesantissimi.
GIACOMELLI 5
Manca un rigore su Dzeko, dubbi pure su quello di Cristante su Deloufeu. Non sbaglia grazie alla tecnologia (la rete annullata a Pellegrini, ad esempio).

MUSSO 5,5
Viene impallinato, senza colpo ferire
BONIFAZI 5
Gli passano da quella parte con molta facilità.
NUYTINCK 5,5
Si distrae. Distrazioni fatali.
SAMIR 5,5
Non regge l’urto, crolla subito.
STRYGER 5
Spinge finché può, ma deve guardarsi le spalle, contro Spinazzola è difficile.
(63′ MOLINA) 5 Non riesce a dare una sterzata, rischia il rigore su Dzeko.
DE PAUL 5,5
Soffre l’impatto con Villar e Veretout, combina poco.
WALACE 5
Organizza il gioco, quel che resta del gioco. Di spunti se ne vedono pochi.
(85′ NESTOROVSKI NG) Entra a gara ormai andata
ARSLAN 5
Si fa sorprendere e non riesce a innescare le ripartenze, non dà supporto adeguato agli attaccanti. 
(74′ MAKENGO) NG
ZEEGELAAR 5 
Con Karsdorp in queste condizioni diventa difficile, fa quel che può.
(74′ OUWEJAN) NG
LLORENTE 5
Non la vede mai. 
(63′ OKAKA) 5,5
Non entra in partita.
DEULOFEU 6
Si pappa un gol che poteva dare respiro alla Roma. Ma è l’unico davvero pericoloso.
GOTTI 5
Parte bene, dopo il primo gol della Roma, crolla.

 

Ultimo aggiornamento: 18:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA