Lazio-Milan, pagelle: Milinkovc gira a vuoto, Correa un fantasma

Sabato 4 Luglio 2020 di Alberto Abbate e Salvatore Riggio
Lazio-Milan, pagelle: Milinkovc gira a vuoto, Correa un fantasma

Non può bastare il cuore della Lazio di fronte a un simile emergenza. 
STRAKOSHA 5 
Viene sorpreso dalla deviazione di Parolo su Calhanoglu. Per un attimo intercetta il rigore pessimo di Ibra. Facile una parata su Kessie, viene graziato da Hernandez. Rallentato. 
PATRIC 5,5 
Si perde Ibra, ma lo svedese è in fuorigioco. Si propone, ma fa poco. In occasione del terzo gol non scala. Fumoso. 
ACERBI 5,5 
Anticipa più volte il gigante Ibra, ma da solo non può murare la porta. S’immola pure in avanti nella ripresa. Inerme. 
RADU 5 
Lascia il braccio sinistro largo sul cross di Saelemaekers. Ingenuo. 
LAZZARI 6 
Le sue fiammate fanno paura, ma manca l’ultimo passaggio della svolta. Segna, ma è in fuorigioco nella ripresa. Motorino. 
MILINKOVIC 5 
Vaga molto a vuoto per il campo, non dà sostanza né peso. Dopo un tiro, chiede il cambio. Stanco. 
LEIVA 5 
Dopo 5 mesi gioca da fermo, fa numero sul terreno. Convalescente. 
PAROLO 5 
Sfortunato a deviare in porta il tiro di Calhanoglu. Fa tanta interdizione in mezzo. Iellato. 
JONY 5,5 
Ottimo un cross rasoterra al centro area, ma in ripiegamento traballa. Double face. 
LUIS ALBERTO 5,5 
Ci prova con un rasoterra dalla distanza. Aspetta troppo a lanciare Lazzari in profondità. Stavolta nessuna magia. Incantato. 
CORREA 5 
Fatica da prima punta. Il primo tiro, debole, nella ripresa. Fantasma. 
ADEKANYE 5,5 
Entra e dà una bella palla a Correa. Lotta e fa partire un contropiede. Volenteroso. 
VAVRO 5 
In pochi minuti si perde subito gli uomini. Non scala (in assenza di Lazzari) sul gol di Rebic. Distratto. 
LUKAKU 5,5 
Ci prova con qualche accelerata.
CATALDI 5,5 
Dà ordine, ma deve fare i conti con una caviglia malconcia. Limitato. 
INZAGHI 5,5 
S’inventa i draghi, ma può fare poco senza i giocatori. Incolpevole.
CALVARESE 5,5 
Fiscale ma giusto, anche sul rigore rossonero. Ha vita facile e viene aiutato bene dal Var. Didattico. 

MILAN
 
DONNARUMMA 6 
Senza Immobile e Caicedo questa Lazio non lo impensierisce più di tanto. 
CONTI 6.5 
All’inizio Jony sembra dargli filo da torcere, ma poi prende le misure. 
KJAER 6.5 
Attento quando la Lazio avanza. 
ROMAGNOLI 6.5 
Non deve fare gli straordinari per contrastare i biancocelesti. 
THEO HERNANDEZ 6.5 
Dà l’avvio all’azione del terzo gol e sfiora il quarto. 
BENNACER 6.5 
Tanta corsa e qualche guizzo buono in mezzo. 
KESSIE 7 
Si piazza a uomo su Milinkovic e cerca di non farlo respirare. 
SAELEMAEKERS 6.5 
Gioca con coraggio, forse galvanizzato dal riscatto di qualche giorno fa. 
BONAVENTURA 7 
Una prestazione molto intensa. Prodigioso con l’assist a Rebic. 
CALHANOGLU 7 
Due gol e due assist nelle ultime quattro partite. Sempre più decisivo, ma si deve arrendere già nel primo tempo (contusione al polpaccio sinistro) per fare posto a Paquetà. 
IBRAHIMOVIC 7 
In campo si fa sentire, eccome. Che brivido dal dischetto. 
PAQUETÀ 6 
Il brasiliano ha il delicato compito di sostituire Calhanoglu. 
REBIC 7.5 
Ballottaggio con Ibrahimovic. Dà il suo contributo a questa vittoria siglando la terza rete rossonera. 
PIOLI
Dieci punti in quattro partite. Il trittico Lazio, Juventus, Napoli inizia nel migliore dei modi. 

Ultimo aggiornamento: 5 Luglio, 19:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA