Lazio-Fiorentina, pagelle: Milinkovic guerriero, Lazzari inesauribile

Sabato 27 Giugno 2020 di Alberto Abbate
​Lazio-Fiorentina, pagelle

Irriconoscibile la Lazio post lockdown. Stavolta Inzaghi decide d’aspettare la Fiorentina dopo quanto successo a Bergamo, ma difende troppo basso e viene punito. Non c’è ritmo, ma i suoi ragazzi trovano comunque la vittoria con due lampi d’orgoglio.

STRAKOSHA 6,5
Non può nulla sulla rete di Ribery, rischia di regalare il raddoppio con un rinvio. Salva su Castrovilli, poi lo salva la traversa su Ghezzal nel secondo tempo. Incolpevole.

PATRIC 5
Confusionario, sulla finta di Ribery resta di sasso. Rischia in area sul francese nel secondo tempo. Birillo.

ACERBI 6
Sventa ogni pericolo al centro e in anticipo, ma anche lui abbocca all’ultima finta di Ribery sul primo gol. Solo.

BASTOS 5
Prova uscite da Maradona alla rinfusa e alla fine non imposta né conclude nulla. Su Ghezzal rischia il rosso in scivolata. Sconclusionato.

LAZZARI 6,5
Dopo 5’ fa ammonire Dalbert con le sue accelerate. E’ una scheggia, ma gli attaccanti sciupano i suoi assist. Scoraggiato.

MILINKOVIC 6
Ci mette tanta grinta, a volte troppa, ma lotta da solo in mediana. E’ uno dei pochi a essere in forma. Guerriero.

PAROLO 5
Fatica a inseguire Ribery in mezzo, è in affanno e si perde il francese. Prova a rifarsi di testa, ma Drągowski gli nega il pareggio. Vecchietto.

LUIS ALBERTO 6,5
Va a ritmi blandi, da lontano e su punizione calcia sugli spalti. Poi però fa il colpo da biliardo, il lampo che vale il successo all’angolino. Mago.

JONY 5,5
Viene cercato pochissimo. Quando succede, lui si fa trovare in fuorigioco. Nella ripresa meglio, Dragowski gli nega il gol su un tiro in controbalzo. Volenteroso.

CAICEDO 6
Pronti via, tutto solo piazza alto di testa. Sbaglia spesso la sponda e non trova mai la porta. Poi però conquista il rigore nella ripresa. Decisivo.

IMMOBILE 6
E’ in ritardo e si fa anticipare spesso. Sul primo assist di Luis Alberto è in fuorigioco. Poi però è un cecchino dal dischetto. Si divora il raddoppio. Rigorista.

RADU 6
Da più spinta e palleggio da dietro. Esperto.

CORREA 5,5
Entra affaticato e non può accelerare né forzare troppo. Limitato.

MARUSIC n.g.

LUKAKU n.g.

INZAGHI 6
Decide d’aspettare la Fiorentina per risparmiare più energia. Va sotto e può far poco con gli infortuni e senza aiuti dalla panchina. Stavolta la sorte lo aiuta. Fortunato.

FABBRI 4,5
Valuta involontario il braccio in area di Badelj. Concede invece il rigore su Caicedo, mentre dice no a Ribery. Incerto.
 

Ultimo aggiornamento: 28 Giugno, 00:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA