Pagelle Lazio, Milinkovic pochi lampi di luce, Patric errore che costa caro

Mercoledì 28 Ottobre 2020 di Alberto Abbate
foto Rosi

l solito errore in difesa complica la gara. La Lazio passa in vantaggio e amministra, ma Patric regala a un Bruges sterile il pareggio. Reina nella ripresa evita il peggio.
REINA 7,5
Prima a tu per tu con Dennis fa un tocco decisivo. Parata strepitosa su Rits, è fenomenale coi pugni e in uscita. Enorme. 
PATRIC 4,5
Viene graziato su un rinvio maldestro da De Katelaere, non dal Var su una leggera trattenuta da rigore su Vanaken Ingenuo. 
HOEDT 6
Specializzato in scivolata, imposta con personalità. E’ sempre attento in area, ma su qualche intervento esagera. Irruento. 
ACERBI 6
C’ha preso gusto a scendere e crossare. Finisce da terzino, ma sempre a difendere. Grintoso. 
MARUSIC 6,5
Scende, scarica la palla per Correa ed è l’assist del vantaggio. Ci riprova anche con altri cross. Pimpante. 
MILINKOVIC 6
Un po’ mediano un po’ regista, viene spesso a prendersi dietro la palla e non la molla. Mignolet gli nega il gol con un’uscita pazzesca. Sfortunato. 
PAROLO 6
Aiuta in mediana con un’interdizione sempre puntuale. Nella ripresa fa il terzo sul centro-destra in difesa. Intelligente. 
AKPA AKPRO 6,5
Prova a fare il bis in Champions, ma si ostacola con Caicedo. Ci prova dalla distanza con il destro. Diventa regista nel secondo tempo. Motorino. 
FARES<QM> 6
Risente degli straordinari sulla fascia. Ingaggia un duello con Diatta. Arriva poco lucido in contropiede nell’area avversaria. Sacrificato. 
CORREA 7
Suo il primo tiro debole, prezioso pure in difesa. Finalmente si sblocca, con un tiro a giro in porta. Big. 
CAICEDO 5
Si vede per una sponda e due colpi di testa. Appannato anche nella ripresa. Inesistente. 
PEREIRA 6
Fa qualche buona giocata, ma fine a se stessa. Prova a inventare dalla mattonella. Debuttante. 
MURIQI 5,5
Entra con tanta voglia, ma non riesce a far salire la squadra. Si ostacola con Milinkovic. Spaesato
CZYZ<QM> 6
INZAGHI 6
Decide d’aspettare il Bruges e ha ragione. Il solito errore in difesa e l’emergenza lo costringono però a scelte (vedi 4-4-2) mai viste. Disperato. 
TAYLOR 5,5
Non giudica giustamente da rigore una leggera spinta di Acerbi. Richiamato dal Var, punisce invece una spinta di Patric. Severo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA