Juventus-Toro, pagelle: Buffon, 648 gare da record. Perla di Dybala. Sirigu le sue parate non bastano

Sabato 4 Luglio 2020 di Alberto Mauro

JUVENTUS
​Buffon 6
648 presenze in A e non sentirle, bel guizzo su Verdi in avvio, intuisce il rigore di Belotti ma non riesce a pararlo. Attento, sempreverde

Cuadrado 7
Pimpante e arrembante, capitalizza la prima occasione in contropiede saltando netto Lyanco e freddando Sirigu sul palo lontano per il 2-0

De Ligt 6,5
Sovrasta fisicamente Verdi e Belotti, unica ingenuità il braccio sul tiro di Verdi che costa un rigore (piuttosto dubbio). Diffidato salta il Milan per il giallo.

Bonucci 6,5
Contiene Belotti, prestazione pulita e di sostanza, qualche errore in disimpegno ma quando serve c’è sempre.

Danilo 6
Sfiora il gol con un tiro deviato, bene in fase difensiva, si propone con continuità

Bentancur 6
Meno dirompente del solito, gara ordinata senza squilli, strano che uno come lui senta poco il derby

Pjanic 6
Pochi errori ma nessun guizzo, regia ordinaria forse con più di un pensiero già in Spagna
(Matuidi 6: Entra per dare sostanza ed equilibrio)

Rabiot 5,5
Meglio delle ultime uscite ma ancora troppo poco per un centrocampista da oltre 7 milioni all’anno. Qualche pallone recuperato e un paio di buoni passaggi.

Bernardeschi 5,5
Non strappa mai, ci prova con una rovesciata, fuori, prestazione anonima.
(Douglas Costa 6,5: Il suo cross provoca l’autorete di Djidji)

Dybala 7
Un altro gol capolavoro da aggiungere alla sua collezione personale. Segna da cinque partite consecutive in campionato, è l’anima della Juve
(Higuain ng)

Ronaldo 7
Primo gol su punizione in maglia Juve dopo 43 tentativi e l’assist per Cuadrado. Ha ritrovato la forma dopo la sosta e si vede. La Juve non può fare e meno di lui.

Sarri 7
La sua Juve parte subito forte, poi si siede, ma nel finale ritrova stimoli e gol. Quando i campioni sono in condizione c’è poco da fare per fermarli.

TORINO
Sirigu 6
Tre parate d’autore, ma non troppo reattivo sulla punizione di Ronaldo

Izzo 5
Deviazione disperata sul primo gol di Dybala, cerca di tenere a galla i suoi come può

Lyanco 4
Scherzato da Dybala dopo 3 minuti, umiliato da Cuadrado per il 2-0. Pomeriggio da dimenticare

Bremer 5
Il meno peggio di una difesa che prende 4 gol

(Djidji 4 Un autogol che rimarrà nella storia dei derby)

De Silvestri 5 Molta corsa, poca qualità, e dalle sua parte si balla parecchio
(Edera ng)

Meité 5
Non ingrana, sempre in affanno, e fa errori grossolani

Lukic 5,5
Prova a sdoppiarsi, ma non riesce a scalfire il centrocampo avversario

Aina 5
Non cambia marcia, poco reattivo in fase difensiva
(Ansaldi ng)

Berenguer 5,5
Si danna, prende calci e recupera palloni, ma non fa mai male a Buffon

Verdi 6,5
Dopo più di mezz’ora è suo il primo tiro in porta del Toro, ma Buffon c’è. Provoca il rigore con il tiro deviato da De Ligt, il migliore dei suoi.
(Millico ng)

Belotti 6
Fatica contro Bonucci e de Ligt ma non trema dal dischetto, trasformando il gol dell’1-2.

Longo 5
Formazione iniziale troppo spregiudicata, non ha i cambi in panchina per contrastare la Juve nella ripresa, quando il Toro ha iniziato a crederci dopo il rigore dell’1-2.

Ultimo aggiornamento: 20:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA