Napoli-Juve, il pubblico virtuale bocciato sui social: «Inguardabile, sembra un videogame»

Mercoledì 17 Giugno 2020
Napoli-Juve, il pubblico virtuale bocciato sui social: «Inguardabile, sembra un videogame»

Più che la finale di Coppa Italia, sembrava di giocare ad un videogame: non ai moderni PES o FIFA però, ma ai loro antenati dei primi anni 2000, come Iss Pro Evolution o Virtua Striker. Parliamo del pubblico virtuale sugli spalti di Napoli-Juventus, con i social che hanno già emesso la loro sentenza: quei cartoncini colorati, di diversi colori, sono inguardabili.

Leggi anche > Twitter introduce i tweet audio: «Fino a 140 secondi». Ma il test è solo per iOS

A esprimersi contro il finto pubblico, anche giornalisti, vip e addetti ai lavori: «No, il pubblico finto sugli spalti con finte bandierine (rosse? Perché) proprio no. Grazie», scrive lo storico radiocronista Riccardo Cucchi. «Ma sto pubblico finto? Mi si è accesa la Play con Fifa20 e non me ne sono accorto?», twitta il cantante Shade. «Che voglia di Pepsi», ironizza Fabrizio Biasin. «Coreografia virtuale inguardabile e invadente», le parole del telecronista Dazn Massimo Callegari. Ma sono tantissimi gli utenti che non capiscono la scelta, e che la reputano fastidiosa per gli occhi: come dar loro torto?

 

Ultimo aggiornamento: 22:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA