Milinkovic & Kolarov alla guida dell’ItalSerbia

Domenica 17 Giugno 2018 di Alberto Abbate
Milinkovic & Kolarov alla guida dell’ItalSerbia

I riflettori sono già tutti puntati su di lui: il golden boy Milinkovic è pronto all’esordio con la sua Serbia in Russia. Poco importa che si giochi alle 14 contro il Costa Rica, Sergej dovrà brillare più del sole. In patria confidano sul centrocampista biancoceleste, uno degli oggetti più desiderati e costosi di questo mercato, affinché possa guidare i compagni alla prima vittoria per provare a conquistare la qualificazione agli ottavi dietro il Brasile superfavorito. Oggi alla Samara Arena di Samara ci saranno emissari di tutte le big d’Europa, il Real potrebbe battere in anticipo con 150 milioni la concorrenza di United, Psg, City e Juve. Anche la Lazio sarà dunque incollata alla tv, sperando in un debutto coi fiocchi del suo gioiello. Se arriverà l’offerta monstre che Lotito s’aspetta, non conterà nulla che Milinkovic abbia comprato una mega villa a Formello.
I BIG
E’ il suo momento, Milinkovic non vede l’ora di far vedere il suo talento: «Non sentirà grande pressione», assicura Krstajic, il ct che finalmente lo ha convocato per la prima volta a novembre. Era una follia lasciare Sergej a casa, uno che a 23 anni nell’ultima stagione è diventato con 14 centri il centrocampista goleador più prolifico della storia della Lazio. Pagava l’antipatia fra l’ex tecnico e il suo agente Kezman, oggi la sua rete è data dai bookmakers addirittura a 4. Stessa quota dell’attaccante del Torino Ljajic, che agirà esterno nel 4-2-3-1 spregiudicato di una Serbia made in Italy. Basti pensare anche al terzino della Roma Kolarov. La selezione balcanica aprirà il girone F del mondiale (completato dalla Svizzera), guai a ciccare questi tre punti fondamentali contro un Costa Rica mai affrontato in passato: «Non mi fido dei loro brutti risultati nelle amichevoli», chiosa il ct Krstajic. Che punterà sulla fisicità e le buone capacità tecniche dei suoi giocatori. Uniti intorno al leader dello United Matic, anche se Milinkovic al suo fianco è considerata la stella: se s’illuminerà ancora, con Lotito preparatevi ad alzare sopra i 150 milioni l’asticella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA