Juve-Lazio, le pagelle: Chiesa l'uomo in più, Immobile un fantasma

Sabato 6 Marzo 2021 di Alberto Abbate - Alberto Mauro
Juve-Lazio, le pagelle: Chiesa l'uomo in più, Immobile un fantasma


PAGELLE JUVE 
Szczesny 6,5 Spiazzato dal destro di Correa che non gli lascia scampo, brividi sulla punizione fuori di un soffio di Milinkovic-Savic. Nella ripresa un’uscita bassa coraggiosa sui piedi di Immobile e un ottimo intervento ancora su Immobile
Cuadrado 6 Rischia grosso in avvio stoppando male un pallone che apre il campo a Fares, poi ritrova le misure e si fa valere anche nella metà campo avversaria con cross taglienti
Demiral 6 Prova a intercettare alla disperata sul vantaggio di Correa, fa un buon lavoro su Immobile, ruvido e solido.
Alex Sandro 6,5 Riconfermato in mezzo alla difesa, gioca pulito, rischia pochissimo e non perde mai la lucidità, anche nel giro palla
Bernardeschi 6,5 Pirlo lo piazza terzino sinistro, partita diligente anche se in avvio di ripresa dorme su Milinkovic-Savic che sfiora la traversa con un colpo di testa in area. Cresce nel finale con un paio di sgroppate interessanti
Kulusevski 5 Avvio da incubo, regala a Correa il pallone dell’1-0 con un retropassaggio da denuncia penale. Poi prova a rimediare, e ci riesce in parte, tocca tantissimi palloni anche se qualche volta è impreciso
Danilo 6,5 Multitasking, promosso a centrocampo davanti alla difesa, fa un po’ tutto: il regista, il mediano e a volte anche il difensore aggiunto. Preziosissimo per il gioco fluido di Pirlo e irrinunciabile per la sua esperienza 
Rabiot 7 Per 15 minuti gira a vuoto, poi trova la posizione e diventa un fattore: cresce e sigla il pareggio con uno strappo prepotente, e un sinistro fulminante che non lascia scampo a Reina. Anche tatticamente è in crescita
Ramsey 6,5 Galleggia tra le linee ma incide poco fino alla ripresa, conquistando il rigore del 3-1 per fallo ingenuo di Milinkovic-Savic
Chiesa 7 Spinge e lotta, induce Hoedt a un fallo di mano in area non sanzionato da Massa. A inizio ripresa delizia con un’azione personale in area, poi trova il corridoio vincente per il 2-1 di Morata. Tra i più brillanti
Morata 7,5 Sfiora il pareggio di testa su assist di Bernardeschi, lancia Rabiot per il gol dell’1-1, piazza la zampata del 2-1 bruciando Hoedt e trasforma con freddezza il rigore del 3-1
Pirlo 7 Fuori Ronaldo e Juve sperimentale, un 4-4-1-1 con Danilo a centrocampo, Alex Sandro centrale di difesa, Bernardeschi terzino e Ramsey trequartista. Un azzardo che paga, vittoria pesante e il miglior antipasto possibile per una rimonta in Champions.
(Ronaldo ng Risparmiato per il Porto)
(Arthur 6 Mette minuti nelle gambe in vista della Champions dove tornerà titolare)
(McKennie ng Sfiora il gol, ma non arriva di testa)
(Bonucci ng Torna in coppia con Demiral)
(Di Pardo ng)
Alberto Mauro
 

 

PAGELLE LAZIO

REINA 5
Viene trafitto al primo tiro da Rabiot sul suo palo. Para bene su Chiesa in avvio di secondo tempo. Non può nulla sul raddoppio. Pietrificato. 
MARUSIC 5,5
Domina sul piano fisico e ferma sempre Chiesa. Rischia però il rigore abbracciando Morata in area. Nervoso.
HOEDT 4,5
Rischia il rigore con una mano, si perde Morata su una punizione e viene graziato. Non riesce a recuperarlo sul raddoppio. Pietrificato.  
ACERBI 5,5
E’ decisivo in scivolata su Chiesa, scala male su Rabiot e non arriva a bloccarlo in scivolata. Incerto. 
LULIC 5
Spesso è in ritardo, sbaglia più di un appoggio, anche se ci mette il massimo impegno. Pensionato. 
MILINKOVIC 5
Sfiora l’incrocio una splendida punizione. Impegna Szczesny sul secondo palo col piattone. Colpisce di testa la traversa, poi però atterra Ramsey in area. Superficiale. 
LEIVA 5
Bravo a sventare il primo pericolo bianconero a centro area, viene superato come un birillo da Chiesa e si spegne. Compassato. 
LUIS ALBERTO 6
Viene a prendersi palla, guida i compagni, ci prova dalla distanza centrale. Mette una palla pazzesca sulla testa di Milinkovic. Incompreso. 
FARES 6
Inizia bene, soffia la palla a Cuadrado e calcia poco sopra la traversa. E’ impreciso talvolta, ma ci prova sino ala fine a calciare in porta. Redivivo. 
CORREA 6,5
Intercetta il retropassaggio di Kukusevski, dribbla Demiral e spiazza Szczesny. Torna pure ad aiutare i compagni. Sfiora il palo di piatto all’80’. Indomabile. 
IMMOBILE 4,5
Non si vede mai e fa il primo tiro al 75’. E’ Immobile di nome e di fatto anche nello scatto. Fantasma.
ESCALANTE 4
Entra e, a freddo, si fa anticipare da Chiesa lisciando il pallone. Gioca un pallone male e concede il tris Juve. Disastro. 
PATRIC 4,5
Dà una palla lentissima di testa ad Escalante. Torna sulla fascia e non fa niente. Complice. 
PEREIRA n.g. 
CAICEDO n.g.
MURIQI n.g.
INZAGHI 5
Manda in campo la Lazio con coraggio, ma ci sono i soliti errori dietro e limiti del suo gruppo. Con la rivoluzione tattica ci mette del suo. Disperato. 
MASSA 4,5
Giudica involontaria una mano di Hoedt, poi non vede una manata di Alex Sandro su Correa né l’atterramento di Marusic su Morata. Concede il rigore per un fallo di Milinkovic su Ramsey. Sbadato
Alberto Abbate

© RIPRODUZIONE RISERVATA