Juve eliminata, Bonucci difende Sarri: «Delusi ma obiettivo stagionale centrato». Buffon: «Partita persa all'andata»

Venerdì 7 Agosto 2020
«C'è delusione, è ovvio. Dopo il rigore subito siamo stati bravi a crederci ma il calcio è così, stasera abbiamo dato tutto quello che potevamo. Peccato. Nella gara d'andata dovevamo fare meglio, soprattutto nel primo tempo. Stasera abbiamo dato tutto, peccato»: il capitano della Juventus, Leonardo Bonucci commenta così l'eliminazione dei bianconeri dalla Champions League. «È stata una stagione anomala - ha aggiunto - Ci siamo ritrovati a giocare tutto a luglio e ad agosto, l'obiettivo principale era il campionato e l'abbiamo vinto. Sapevamo che in Champions con questo formato poteva succedere qualsiasi cosa e stasera abbiamo dato tutto. Ripeto, l'obiettivo principale l'abbiamo centrato». 

«Non siamo arrivati dove pensavamo e speravamo. C'è tanta amarezza, ogni volta si sogna, anche se con i piedi per terra, di arrivare dove non siamo arrivati negli ultimi anni. Sembra sempre la stagione buona poi devi fare i conti con avversari di immenso valore. La partita di oggi è stata condizionata dal risultato dell'andata». Sono le parole del portiere della Juventus, Gigi Buffon, dopo l'eliminazione dei bianconeri negli ottavi di finale di Champions League per mano del Lione. «L'abbiamo preparata per cercare di non concedere dei vantaggi che si concretizzassero in gol ma dopo 12 minuti il programma è saltato, poi siamo stati bravi a non andare all'arrembaggio in maniera scriteriata ma mantenendo l'ordine e abbiamo creato delle occasioni. Sul 2-1 abbiamo creduto all'impresa», prosegue ai microfoni di Sky Sport il campione del mondo a Germania 2006. Ultimo aggiornamento: 23:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA