Inter-Bayer Leverkusen, le pagelle: Lukaku trascinatore, Barella motu perpetuo

Lunedì 10 Agosto 2020 di Alessio Agnelli
Inter-Bayer Leverkusen, le pagelle

Le pagelle di Inter-Bayer Leverkusen, quarto di finale dell'Europa League. Vittoria con i risultato di 2-1 per i nerazzurri di Antonio Conte. Decisivo l'apporto di Lukaku, autore del gol del raddoppio interista. Il primo gol era stato siglato da Barella. In semifinale l'Inter incontrerà la vincente di Shakhtar Donetsk-Basilea.
 

LE PAGELLE DI INTER-BAYER LEVERKUSEN

HANDANOVIC 6 Con Havertz tenta il miracolo, sfiorato, come il tiro dell’1-2. Poi in sicurezza sui palloni alti e su Demirbay da fuori.

GODIN 6 Qualche responsabilità sull’1-2 di Havertz, tenuto in gioco con salita tardiva. Meglio con l’ex Crotone Diaby, murato a più riprese. Esperto ed essenziale.

DE VRIJ 6,5 Vince a mani basse il duello con Volland, non pervenuto. Anche in fase di impostazione

BASTONI 5,5 Dalla sua Kai Havertz, il cliente più difficile. Il risultato è apprezzabile in termini d’impegno, meno per qualche sbavatura di troppo e il via libera sull’1-2. (39’ st Skriniar ng)

D’AMBROSIO 6,5 In avanti vince il duello con Sinkgraven, garantendo cross e spinta senza soluzione di continuità. Dietro è un difensore aggiunto, pronto ai raddoppi su Diaby. (14’ st Moses 6 Passaggio di testimone con D’Ambrosio e stessa attitudine)

BARELLA 7 Moto perpetuo. Dove serve c’è e non sbaglia un colpo, che si tratti di interdire o di offendere. L’esterno destro a giro del vantaggio è una dimostrazione di tecnica, bene anche come ‘garra’.

BROZOVIC 5,5 Sottotono e sotto ritmo. In cabina di regia non incide, andando quasi sempre in orizzontale e una sola volta (per Lukaku, lanciato a rete) in verticale. Scolastico.

GAGLIARDINI 5  In fase di non possesso monta la guardia su Havertz in prima battuta, faticando. In inserimento, un’occasione sventata da… Lukaku e una progressione, con compagni ignorati e conclusione murata. (14’ st Eriksen 6,5 Dentro e subito alla conclusione e nel vivo del gioco)

YOUNG 6,5 Con Lukaku se la intende che è un piacere. Dall’asse anglo-belga l’innesco del vantaggio di Barella e il gol del raddoppio, con imbucata di Ashley per Romelu.

LAUTARO 6 Corsa, abnegazione e spirito di sacrificio. Ma anche qualche scelta sbagliata alla conclusione e al cross. (19’ st Sanchez 5,5 Due occasioni, una sparata addosso al portiere, l’altra a lato da buona posizione, poi ko nel finale ma in campo per far numero)

LUKAKU 7,5 L’uomo dei record. Con il 31° centro in stagione, arriva anche la nona partita consecutiva di Europa League (tra Everton e Inter) timbrando il cartellino, con primato annesso (superato definitivamente Shearer, a segno in 8 gare di fila). Poi ne sfiora un altro subito dopo, restando on fire fino all’ultimo.

CONTE 6,5 Squadra che vince non si cambia e lui si affida agli stessi 11 di mercoledì scorso, centrando, dopo il Getafe, un altro successo di qualità e sostanza, insieme al visto per la semifinale (contro la vincente di Shakhtar-Basilea) di coppa.
 

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 07:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA