Juventus-Spezia 2-0, Vlahovic la sblocca: Milik entra e chiude i conti. Bianconeri vincenti davanti a Paredes

La gara è in programma alle ore 20.45 all'Allianz Stadium di Torino

Diretta Juventus-Spezia alle 20:45, le formazioni ufficiali: Allegri sceglie Gatti, in attacco c'è Kean
Diretta Juventus-Spezia alle 20:45, le formazioni ufficiali: Allegri sceglie Gatti, in attacco c'è Kean
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Agosto 2022, 20:19 - Ultimo aggiornamento: 23:07

La Juve torna a vincere, Vlahovic e Milik mettono la firma sul 2-0 contro lo Spezia. Un gol ad inizio primo tempo, un altro nel recupero nella ripresa, così i bianconeri riprendono la corsa e recupera due punti a Milan, Napoli e Lazio. Allegri ritrova Di Maria, a disposizione ma in panchina dopo aver risolto i problemi muscolari accusati alla prima giornata contro il Sassuolo, perde Szczesny per un infortunio tutto da valutare e accoglie Paredes: il centrocampista è sbarcato a Torino Caselle e si è subito diretto all'Allianz Stadium per la partita, ricevendo così la prima standing ovation da parte dei suoi nuovi tifosi. Il tecnico lancia Gatti al fianco di Bremer, rinnova la fiducia a Miretti in mezzo al campo con Locatelli e Rabiot e schiera Kean nel tridente completato da Vlahovic e Cuadrado.

La cronaca dell'incontro

Gotti si affida al tandem offensivo Gyasi-Nzola, riproponendo il 3-5-2 con Nikolaou-Kiwior-Hristov come terzetto arretrato davanti a Dragowski. Allegri voleva una partenza rabbiosa, la sua squadra è avanti già al 9': la firma è la stessa di quattro giorni fa, quella di Vlahovic, e il gol è praticamente in fotocopia, con una punizione che si infila sotto la traversa. Poi, però, la Juve si ferma qui, senza riuscire a creare occasioni pericolose dalle parti di Dragowski e l'unico tiro in porta rimane quello del bomber serbo su calcio da fermo. A dire il vero non rischia nemmeno troppo, anche perché Bremer chiude ogni cross che transiti dalle sue parti e Gatti è attento nelle marcature, come quando mette Gyasi in fuorigioco e la sua rete è annullata per fuorigioco. Il primo tempo, però, si chiude con una nuova tegola per i bianconeri: su un'uscita alta, Szczesny atterra male e la sua caviglia destra fa una rotazione innaturale. Il portiere chiede il cambio ed esce in barella, Perin prende il suo posto e prima del duplice fischio di Colombo c'è ancora tempo per qualche protesta della Juve per un contatto in area Cuadrado-Hristov ritenuto non falloso da parte dell'arbitro. La ripresa si apre con un tentativo di Miretti deviato in corner, poi al 55' Allegri cambia gli esterni d'attacco: fuori Cuadrado e Kean (qualche fischio per lui), dentro Kostic e Di Maria, con il Fideo accolto da una vera e propria ovazione. Gotti, invece, cerca la scossa da Agudelo e Strelec, ma è Dragowski a salvare i suoi respingendo sulla linea un colpo di testa di Vlahovic. Danilo e De Sciglio sbagliano il raddoppio, non Milik: dopo cinque minuti dal suo ingresso in campo, mette la firma sul primo gol da bianconero e sigilla il ritorno al successo dopo due pareggi. A Firenze, sabato pomeriggio, servirà dare ulteriore continuità per proseguire nella rincorsa. Lo Spezia, invece, ospiterà il Bologna al 'Piccò. 

Le formazioni ufficiali

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Gatti, Bremer, De Sciglio; Rabiot, Locatelli, Miretti; Cuadrado, Vlahovic, Kean.


SPEZIA (3-5-2): Dragowski; Nikolaou, Kiwior, Hristov; Holm, Kovalenko, Bourabia, S. Bastoni, Reca; Gyasi, Nzola.

Dove vedere Juventus-Spezia

Juventus-Spezia è in programma alle ore 20.45 all'Allianz Stadium di Torino. L'incontro sarà visibile in diretta sui canali DAZN e in tv su Sky Sport Uno e Sky Sport Calcio, in streaming su Now e sulla piattaforma Sky Go.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA