Calciomercato Roma, non solo Matic: Frattesi può tornare, il Milan offre Pobega per Zaniolo. E piace Theate del Bologna

Per José Mourinho non solo profili esperti alla Matic

Calciomercato Roma, non solo Matic: Frattesi può tornare, il Milan offre Pobega. E piace Theate del Bologna
Calciomercato Roma, non solo Matic: Frattesi può tornare, il Milan offre Pobega. E piace Theate del Bologna
di Stefano Carina
4 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Giugno 2022, 08:34

Uno è cresciuto a pane a nutella. L'altro ama la birra e i risotti. Davide Frattesi e Tommaso Pobega per vie diverse sono finiti nel mirino della Roma. Perché va bene l'esperienza e la personalità del prossimo 34enne Nemaja Matic, voluto, corteggiato e convinto da Mourinho ad accettare la proposta giallorossa. Ma il progetto che hanno in mente i Friedkin (e che José ha sposato) prevede anche profili giovani, di qualità, da prendere ancora nella fase nella quale non sono esplosi ed investire su di loro. Frattesi e Pobega sono appunto il prototipo dei calciatori che il tecnico ha individuato per l'upgrade sostenibile' che ha in mente il club.

Talenti

Sono operazioni differenti ma entrambe possibili. Il centrocampista romano venne ceduto al Sassuolo nel 2017 insieme a Marchizza nell'ambito del trasferimento di Defrel a Roma. Cinque anni nei quali è cresciuto, sino ad esplodere in questa stagione e a debuttare sabato scorso in nazionale nel match contro la Germania. A marzo ha rinnovato il contratto sino al 2026 ma questo non preclude che a fronte di una buona offerta possa essere ceduto. Il club emiliano è abituato a vendere ma rimane una bottega cara. Così quando la Roma ha chiesto informazioni qualche settimana fa, s'è sentita rispondere che il costo è di 35 milioni. A quel punto a Trigoria si sono fatti due conti: se qualcuno è disposto a versare questa cifra ben venga, perché una decina sarebbero girati al club giallorosso che detiene il 30% sulla futura rivendita. Altrimenti, se la valutazione inevitabilmente è destinata a scendere, ci si può mettere seduti e parlarne. Anche perché in giallorosso ci sono dei profili che interessano non poco il Sassuolo. Su tutti Felix - piace anche al Lecce - Tripi e Milanese. Pobega, invece, è un nome che è uscito nei colloqui indiretti che vengono effettuati con gli intermediari in queste settimane. Il riferimento è a Zaniolo. Il Milan continua a muoversi a fari spenti, facendo trapelare idee e possibili pedine di scambio. Due sono state rimandate al mittente (Rebic e Saelemaekers). La terza, Pobega, ha acceso i fari a Trigoria. Perché Tommaso, tornato al Milan dopo l'esperienza al Torino, è uno dei profili che maggiormente ha catturato l'attenzione di Mourinho in stagione. Forte fisicamente, capacità d'inserimento, gol nelle gambe (4): una sorta di Milinkovic in erba. Il cartellino del 22enne triestino è valutato 15-20 milioni. L'idea del Milan è/era quella di rinnovargli il contratto, in scadenza nel 2025, sia perché crede nel ragazzo sia per il problema della lista Champions che prevede l'inserimento di calciatori italiani e del vivaio: lui li risolve entrambi. È chiaro che qualora servisse come parziale contropartita per arrivare a Nicolò i discorsi cambierebbero.

 

Altri profili

Operazione giovani che riguarda anche altri settori. In difesa, ad esempio, la Roma ha messo gli occhi su Theate (Bologna), 22enne belga che verrà riscattato dal Bologna dall'Oostende per 6,5 milioni di euro, ma che sembra essere uno dei maggiori indiziati a lasciare il club rossoblù per sistemare i conti. Discorso analogo per Akgün, attaccante dell'Adana Demirspor, ma di proprietà del Galatasaray. Poi, oltre al sogno Guedes, c'è Solbakken: a Trigoria hanno già trovato l'accordo con il ragazzo. Meno con il Bodø: «La Roma attualmente non ha il permesso per parlare con il nostro calciatore. Se queste voci hanno qualche fondamento, allora si tratta di una violazione delle norme», ha dichiarato ieri il dirigente Sakariassen al portale norvegese Nettavisen. Nuove schermaglie, dopo quelle tra Nuno Santos e il tecnico Knutsen. Il 1 luglio, l'attaccante sarà comunque libero di firmare con un altro club. Curiosità: tra le avversarie estive, la Roma affronterà a Lagos lo Sporting Lisbona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA