Beppe Convertini, il supertifoso bianconero: «Questo scudetto vale doppio. E ora la Champions»

Domenica 26 Luglio 2020 di Beppe Convertini

È sempre emozionante vincere uno scudetto, anche se per la Juventus è la nona volta consecutiva. Un campionato diverso, nell'anno del lockdown, dopo un periodo dolorosissimo che ha segnato tutti noi. La ripartenza del campionato ha contribuito a dare un senso di normalità a tutti noi, è stato giusto farlo. Certamente è stato strano vedere le partite con gli stadi vuoti, perché con i tifosi sugli spalti avremmo visto uno spettacolo completamente diverso. Rimane la felicità di vincere il nono scudetto consecutivo.

Grazie, quindi, al nostro allenatore Maurizio Sarri, alla dirigenza bianconera e a tutta la squadra che ha saputo combattere fino alla fine, superando i problemi relativi ad uno stop agonistico di così tanti mesi. Ma voglio ringraziare due calciatori in particolare: Cristiano Ronaldo e Gigi Buffon: lui è un grande uomo non solo un grande sportivo.

È stato un campionato avvincente, con molte squadre che hanno insidiato la Juventus, come l'Inter e la Lazio. Sono felice per il campionato fatto dall'Atalanta; noi tutti amiamo Bergamo, una città che ha molto sofferto in questi mesi. Gli faccio i miei complimenti hanno una vera e propria "cantera", dove coltivano i talenti italiani, come dovremmo fare in ogni campo.

Ora arriva la Champions: un traguardo che la Juventus insegue da sempre. Mi auguro che questo possa essere l'anno buono, ma qualora noi non riuscissimo a vincere la Coppa dalle grandi orecchie, spero possa farcela un'altra squadra italiana.

Ultimo aggiornamento: 27 Luglio, 10:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA