Atalanta-Juventus, senza Ronaldo Pirlo vuole evitare il sorpasso

Domenica 18 Aprile 2021 di Alberto Mauro
Atalanta-Juventus, senza Ronaldo Pirlo vuole evitare il sorpasso

Era una provinciale, poi una bella che non balla, ora l’Atalanta fa paura. Indistintamente, a tutte le avversarie, anche in Europa, con un’escalation lenta ma costante: playoff di Europa League nel 2018-19 poi quarti di finale di Champions la stagione successiva (fuori contro il Psg) e quest’anno eliminata agli ottavi contro il Real Madrid. La Dea ha imparato a lottare con le grandi, anche in campionato, attestandosi ormai stabilmente ad alti livelli, con il sogno - ancora proibito - scudetto - e l’obiettivo - decisamente più alla portata - di un secondo posto da conquistare contro Milan, Juve e Napoli. Squadre sulla carta più attrezzate e partite con altre ambizioni, ma prima o dopo tutte hanno dovuto fare i conti con la Dea. La Juventus più di tutte, visto che stasera si giocherà la prossima Champions e Pirlo una bella fetta di futuro, e ritroverà Gasp da Grugliasco anche in finale di Coppa Italia. Un tempo era la sfida a senso unico tra la corazzata bianconera e la provinciale di belle speranze, ora invece è una superclassica del nostro campionato.

Le parole di Andrea Agnelli che un anno fa avevano scatenato polemiche sull’Atalanta in Champions sembrano quasi profetiche: «Ho grande rispetto per quello che sta facendo l’Atalanta - aveva detto il presidente della Juventus nel 2020 -, ma ha avuto accesso diretto alla Champions con una grande prestazione sportiva e senza storia internazionale. È giusto o no?». Senza dimenticare che proprio l’anno scorso i nerazzurri uscirono ai quarti (a due minuti dalla semifinale), mentre i bianconeri agli ottavi, contro il Lione. La Juve suda quasi sempre al Gewiss, emblematico il clamoroso 3-0 con il quale un super Zapata eliminò la Juventus ai quarti di Coppa Italia nel 2019, nel frattempo il colombiano è diventato l’incubo dei difensori juventini, con 7 reti alla Signora con 3 maglie diverse. Gasperini conosce troppo bene la Juventus per farsi sorprendere, e il suo nome è entrato nell’ampia rosa dei candidati futuribili per la panchina bianconera.

Ma tutto dipende da Pirlo, che stasera dovrà fare a meno di Ronaldo, e i precedenti non sono esattamente incoraggianti. Nelle tre partite senza CR7 in campionato la Juve non è mai andata oltre il pareggio contro Crotone, Verona e Benevento. «Cristiano ha un problema ai flessori - spiega Pirlo - un accumulo di tante gare lo ha portato a non riuscire a recuperare». In attacco torna titolare Dybala con Morata. «Non sarà uno spareggio Champions - frena Gasperini - e l’assenza di Ronaldo è un problema della Juve».
ATALANTA (4-3-1-2): 95 Gollini, 2 Toloi, 6 Palomino, 19 Djimsiti, 8 Gosens; 15 De Roon, 11 Freuler, 88 Pasalic; 18 Malinovskyi; 9 Muriel, 91 Zapata. All. Gasperini
JUVENTUS (4-4-2): 1 Szczesny, 13 Danilo, 4 de Ligt, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 16 Cuadrado, 30 Bentancur, 25 Rabiot, 22 Chiesa; 10 Dybala, 9 Morata All. Pirlo
Arbitro: Orsato
In tv: ore 15 su Sky Sport 

Ultimo aggiornamento: 09:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA