Atletica: Giochi Europei, Italia d'argento nella staffetta 4x100. Tortu: «Risultato non positivo»

La staffetta azzurra che ha gareggiato a Chorzow
La staffetta azzurra che ha gareggiato a Chorzow
di Giacomo Rossetti
2 Minuti di Lettura
Sabato 24 Giugno 2023, 20:17 - Ultimo aggiornamento: 20:21

Un oro, tre argenti e un bronzo: è questo il bottino dell’Italia dell’atletica, impegnata in Polonia nei Giochi Europei 2023. L'oro della seconda giornata di gare porta la firma di Alessandro Sibilio: l'atleta delle Fiamme Gialle, sulla pista di Chorzow, vince la medaglia d'oro nei 400 metri ostacoli, con il tempo di 48"14. Anche il salto in lungo regala gioie: il giovanissimo talento Mattia Furlani (classe 2005 nativo di Marino) prende l'argento grazie a un salto di 7.97 metri, dietro solo al campione olimpico in carica, il greco Miltiadis Tentoglou (oro con 8.34).

Tortu: «Staffetta non positiva, volevamo qualificazione Mondiali»

La mezza delusione azzurra arriva dalla 4x100 uomini, nonostante il terzo posto finale si tramuti poi in secondo dopo la squalifica della Gran Bretagna per invasione di corsia. Privato prima della partenza di Faustino Desalu (vittima di un infortunio muscolare), il quartetto composto da Filippo Tortu, Samuele Ceccarelli, Lorenzo Patta e Marco Ricci realizza chiude in 38"47 (oro alla Germania, 38"34). «Dispiace per Faustino, siamo entrati in campo senza sapere cosa si fosse fatto, non abbiamo potuto nemmeno parlarci e abbiamo rischiato di non riuscire a cambiare la formazione - dice Tortu con rammarico - Volevamo fare meglio, e soprattutto mettere un punto alla qualificazione ai Mondiali, che non è arrivata. Non la vedo come una staffetta positiva». Patta aggiunge: «E' una bella batosta, tutti noi ci aspettavamo un risultato migliore». Ceccarelli, arrivato come sostituto di Marcell Jacobs, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno, «perché nonostante le avversità che possono averci influenzato, come l'infortunio di Desalu o il meteo, questo risultato è un bagaglio di esperienza che servirà per le prossime volte, anche se c'è il dispiacere di non aver fatto quello che avremmo potuto fare».

Folorunso d’argento

L'altro argento dell'atletica arriva da Ayomide Folorunso: nella gara dei 400 metri ostacoli femminili, l'atleta delle Fiamme Oro chiude in 54”79. Nel salto triplo, gloria anche per Ottavia Cestonaro, che chiude al terzo posto: 14.09 la sua misura, realizzata al secondo tentativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA