Sticker, colla e colori. Ecco come potete trasformare le scale per arredare la casa

Domenica 28 Marzo 2021 di Veronica Angeletti
La scala può diventare un utile strumento di arredamento in casa

ANCONA - Le scale in una casa sono un elemento molto impattante. Pertanto piuttosto che considerarle un elemento funzionale perché collega un piano all’altro e subirne per forza lo stile, vale la pena di concentrarsi per dare loro carattere e farne un arredo originale con l’obiettivo di trasformarle in una specie di “stanza a sé”.

 
Il look diverso
Per farlo basta partire dalla semplice considerazione che le scale non sono un tutt’uno ma sono fatte di gradini, di pianerottoli, di corrimano e anche di ringhiera. Elementi su cui intervenire per personalizzarli e dare un look diverso. Il gradino è forse la parte che si presta di più a diventare il grande protagonista. Anche perché si divide in grado, ossia la pedata, e in sottogrado, ossia l’alzata. Pertanto, se si sceglie di dipingere la scala – ed oggi ci sono pitture che consentono di ricoprire quasi tutti i materiali con risultati davvero ottimi, quasi da professionisti - prima di interrogarsi sul “colore” conviene valutare se ogni alzata e pedata non si meriti di avere la propria personalità. Ad esempio, piuttosto che pitturare con il monocolore divertirsi con il “dégradé”. Usare un colore dominante, sempre lo stesso per la pedata, ma dare ad ogni alzata la sua personale sfumatura. Addirittura, “vestendo” ogni alzata, il gradino diventa il supporto di una parte di un motivo, fino a creare un effetto ottico.

LEGGI ANCHE

TikTok incorona Melissa Massetti, 400mila followers per i suoi video

Belen Rodriguez si sfoga: «Io le mutande le cambio spesso». Ecco cosa le hanno detto


I materiali da scegliere
Con la colla giusta e anche una buona vernice protettiva trasparente - sull’alzata batte il piede e dunque è facile che si sporchi - si possono usare un’infinità di materiali. Soprattutto adesivi poiché non fanno spessore e non vanno a modificare la superficie reale della pedata. A quel punto si possono usare il removibile washi tape o nastri adesivi ma anche le piastrelle sotto forma di stickers o ancora sfruttare la carta da parati. Per chi ama il “trompe l’oeil”, con l’aiuto di un tipografo o di un’ottima stampante, l’alzata può riprodurre ognuna una porzione di una tela e le scale diventare un quadro o farsi poema. Di fatto, sfruttare la scala come portatrice di messaggi è un’idea molto simpatica che si può facilmente realizzare se si usa la pittura lavagna. Si tratta di una pittura acrilica super resistente da applicare con il rullo e che trasforma ogni supporto in una tavola nera dove è possibile scrivere con il gessetto ed è cancellabile con lo scottex.


Artigiani e fantasia
Nell’ottica di fare una scala protagonista, dobbiamo ricordarsi delle ringhiere. Ci sono artigiani a disposizione della nostra fantasia. Linda Zepponi, ceramista a Cagli, produce maioliche con la tecnica dell’antica Casteldurante, odierna Urbania, che sono costruite per integrarsi al ferro. Per un tocco design, va anche considerato il plexiglass. Barbara Ricci e il fratello Lorenzo, a Canavaccio di Urbino, riescono a riprodurre qualsiasi motivo in lastre di varie spessore. Il risultato sono pannelli traforati e pure retroilluminati.

Ultimo aggiornamento: 29 Marzo, 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA