Una parata di stelle per il Premio Ravera, serata allo stadio di Tolentino con Amadeus, Diodato, Al Bano, Berti, i Nomadi

Venerdì 3 Settembre 2021 di Chiara Morini
La locandina dell'evento

TOLENTINO - Settima edizione per “Una canzone è per sempre”, il prestigioso “Premio Ravera”, che domani, sabato 4 settembre, alle ore 21 torna allo stadio della Vittoria di Tolentino. L’evento è nato per celebrare e ricordare l’indimenticabile Gianni Ravera, nativo di Chiaravalle, che ha scritto moltissime pagine della storia della musica e della televisione italiana. 
Sarà il giornalista e critico musicale Dario Salvatori a presentare la serata che vedrà anche la partecipazione di Amadeus. Il popolare conduttore televisivo, infatti, arriva a Tolentino dopo le ultime due edizioni del Festival di Sanremo, con in tasca anche la conduzione per la terza volta nel 2022. La protagonista indiscussa della serata sarà lei, la musica: anche per questa nuova edizione del premio non mancherà l’Orchestra Mediterranea, guidata dal Maestro Michele Pecora, che ha ideato il premio, proprio per ricordare Ravera. È grazie al creatore del festival di Castrocaro, infatti, che lo stesso Pecora deve l’incontro con la discografia che conta. «Tutti i personaggi che hanno partecipato al Premio, nel corso degli anni, non fanno che confermare quanto Ravera abbia dato alla musica italiana – le parole del Maestro –. La musica è la colonna sonora delle nostre vite e, volenti e nolenti, non smette mai di farci compagnia».

 
Quanto alla musica, quindi, la serata si aprirà con otto giovani promesse della musica italiana, presentate, oltre che dallo stesso Salvatori anche da Melissa Di Matteo e dopo l’esibizione di questi musicisti, arriveranno gli ospiti che hanno fatto e continuano a fare la storia della musica italiana. Al Bano, i Nomadi, Diodato, che ha vinto Sanremo nel 2020, sono i primi nomi. Ci saranno anche Orietta Berti, vincitrice morale di quest’anno che nell’estate che sta finendo sta spopolando con “Mille”, e Wrongonyou, visto a Sanremo Giovani. Non mancheranno Giò Evan e Random, tra i big di Sanremo di quest’anno, e saliranno sul palco anche Le Deva, il tenore Piero Mazzocchetti e il cantautore Matteo Faustini. Quest’ultimo presenterà il suo nuovo singolo, già negli store digitali e in rotazione nelle radio, “1+1”, in cui gioca con le parole e i numeri per dare il messaggio che se si vuole amare qualcuno si deve prima amare sé stessi Canterà anche il brano presentato al Festival, “Nel bene e nel male”. Ci saranno molte altre sorprese, tra cui la comicità di Emanuela Aureli e Serena Rigacci che interpreterà un medley di successi ispirati a Ravera.
«Per ricordare Gianni Ravera oggi più che mai serve tornare a fare musica dal vivo, con questa serata che è per tutti quelli che credono nella forza della musica» dice Pasquale Mammaro, manager, a cui è affidata la supervisione artistica. L’evento in memoria di Ravera si svolge sotto il patrocinio dell’Afi, l’associazione Fonografici italiani, che domani sera sarà rappresentata dal presidente Sergio Cerruti. Ci saranno altri ospiti per questo «appuntamento divenuto fisso che coinvolge tutti gli appassionati di musica leggera», evidenza il sindaco Giuseppe Pezzanesi. L’evento, che attira troupe di trasmissioni anche nazionali, nel corso degli anni ha visto presentatori del calibro di Pippo Baudo, Carlo Conti, Mara Venier, Fabrizio Frizzi, e Pupo. Tra gli ospiti delle passate edizioni, invece si ricordano Tony Renis, Mara Maionchi e Claudio Cecchetto, e tra quelli che si sono esibiti, su tutti, si possono citare la stessa Orietta Berti, Iva Zanicchi, Michele Zarrillo, Bobby Solo, Marco Masini, Gigliola Cinquetti. Per info sull’evento, organizzato da Comune e Pro loco, il numero è 0733972937.

© RIPRODUZIONE RISERVATA