Temptation Island, fermato lo stalker della single Sonia Onelli: è il figlio di un ristoratore romano

Temptation Island, fermato lo stalker della single Sonia: è il figlio di un ristoratore romano
​Temptation Island, fermato lo stalker della single Sonia: è il figlio di un ristoratore romano.
Sonia Onelli, una delle tentatrici single dell'ultima edizione di Temptation Island, è stata perseguitata per un mese da uno stalker. L'uomo è stato fermato: si tratta del figlio del titolare di un noto ristorante di Roma, come riporta Il Messaggero. La procura ha imposto il divieto di avvicinamento del giovane di 26 anni alla ragazza e lo ha iscritto nel registro degli indagati per il reato di stalking.

Vittorio e Vanessa dopo Temptation Island non si nascondono più: vacanze insieme dove tutto è cominciato
Chiara Ferragni, le sorelle Valentina e Francesca attaccate per la foto: «Siete tozze e cicce»



TEMPTATION ISLAND, LA SINGLE SONIA ONELLI VITTIMA DI STALKING. LA RICOSTRUZIONE 

Sonia Onelli, la single che durante l'ultima edizione di Temptation Island ha sedotto il fidanzato di Nunzia, Arcangelo, ha conosciuto quello che sarebbe diventato il suo incubo lo scorso luglio in un ristorante di Terracina. la ragazza era in compagnia di altri amici, e sempre in gruppo ha deciso di rivedere il ragazzo conosciuto da poco. La frequentazione non va per il meglio, e dopo averlo conosciuto meglio, Sonia dedide di non rivedere il giovane. 
È allora che la situazione precipita: lui non la prende bene, e dal 22 luglio comincia a inviare messaggi sgradevoli alla tentatrice. All'inizio si tratta di messaggi volgari, e lei decide di bloccare il suo numero di telefono. Una soluzione che non riesce a fermarlo. Lui continua a bombardarla di email e messaggi atraverso i social dal tenore di «rispondi o faccio danno, sei una m.... Sonia, o mi rispondi o vengo sotto casa tua». E ancora: «La galera me la faccio con la sigaretta».

La vicenda assume toni inquietanti quando, dopo qualche giorno di silenzio, il giovane crea un profilo su Instagram e inserisce due foto, una in cui lui è sotto casa della Onelli, l'altra fuori dalla palestra in cui la ragazza lavora. Poi, lui comincia a chiamarla di nuovo con un altro numero. L'ultimo gesto persecutorio avviene il 26 luglio, quando il ragazzo si presenta sotto casa di Sonia e citofona senza sosta. lei si barrica all'interno e minaccia di chiamare la polizia. Solo così lui si allontana. Intanto, Sonia aveva fatto partire la denuncia alla polizia. Pochi giorni fa la squadra mobile gli ha notificato l'atto: divieto di avvicinamento. Il gip, che ha imposto al giovane l'obbligo di non recarsi nei luoghi frequentati dalla vittima, ha motivato in questo modo la sue decisione: «La sequenza di atti persecutori posti in essere dall'indagato ai danni di una donna che frequentava, la persistenza nel proposito criminoso che ha dimostrato e che non si limitava a bestemmiare o minacciare», ma che è culminata con il tentativo di incontrarla, «si era presentato sotto casa della parte offesa, e la voleva costringere a parlare con lui e l'uso di continue pressioni, rendono sussistente il rischio di una reiterazione del reato».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Agosto 2019, 12:46 - Ultimo aggiornamento: 18-08-2019 13:48

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti