Manuela Arcuri dalla D'Urso: «Avevo preparato una torta per Simone Coppi. Siamo stati presi tutti in giro»

Manuela Arcuri dalla D'Urso: «Avevo preparato una torta per Simone Coppi. Siamo stati presi tutti in giro»
di Ida Di Grazia
A Live non è la D'Urso la testimonianza Manuela Arcuri, una delle tante 'vittime' delle bugie Pamela Perricciolo. Bugie che hanno coinvolto anche Pamela Prati. Donna Pamela le aveva presentato virtualmente Simone Coppi, i due si sono sentiti per alcune settimane, ma mai incontrati. «Avevo preparato una torta per il primo incontro con Simone Coppi - racconta Manuela - Mi hanno presa in giro».

Pamela Prati, salta l'intervista a "Non è la D'Urso". Al suo posto torna Eliana Michelazzo​
Non è la D'Urso: Francesca De Andrè e Gennaro Lillio contro tutti




«Circa dieci anni fa avevo dei contatti di lavoro con Pamela Perricciolo, una volta mi portò anche in Calabria dove mi mostrò la villa di Simone Coppi. Pamela - racconta la Arcuri a Live non è la D'Urso -  mi mostrò le foto di queto bellissimo ragazzo e alla fine ci siamo scambiati i numeri. Abbiamo iniziato a parlare, volevo vederlo ma mi ha dato diverse buche e allora ho chiuso. Con questo Simone io ci ho anche parlato al telefono».
La D'Urso le mostra la foto del finto Simone Coppi, che in realtà e Stephan Weiler, e anche Manuela conferma di aver creduto di parlare con lui. Simone diventerà poi il fidanza7 marito di Eliana Michelazzo.
«Siamo stati presi tutti in giro. All'epoca ci sono rimasta male, mi ero entusiasmata per questo ragazzo,avevo preparato anche una torta per il nostro primo incontro, era Pamela che gestiva la situazione, mi diceva lei quando chiamarlo. Quando è uscito questo caso ho risposto a Dagospia proprio per smascherare tutto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Giugno 2019, 23:05 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2019 23:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti