Gessica Notaro, mamma Gabriella a Live non è la D'Urso: «Quella notte sembrava avesse una maschera di plastica bianca»

Domenica 20 Dicembre 2020
Gessica Notaro (Instagram)

Gessica Notaro e la mamma Gabriella a “Live - Non è La D'Urso” dopo la conferma da parte della cassazione della condanna dell'ex fidanzato Edson Tavares a 15 anni, 5 mesi e 20 giorni di reclusione per averla sfregiata con l'acido per gelosia.

 

 

 

La mamma Gabriella ricorda la tragica notte dell'11 gennaio del 2017: “Gessica ha suonato – ha raccontato - e mi sono chiesta perchè non avesse usato le chiavi. Sembrava avesse una maschera di plastica bianca. Mi ha detto: “Mamma sto bruciando, mi vado a sciacquare”. L'ho presa e portata in ospedale e sono stata fuori un'ora e un quarto, poi l'hanno trasferita al Bufalini a Cesena perchè era grave”.

 

 

 

Gessica ha sempre mostrato di essere forte: “Il giorno dopo c'era la fila di amici e conoscenti, lei era in una camera sterile e parlava col citofono, diceva: “Non sto mica morendo...”. E' forte, certo ha avuto i suoi momenti. In ospedale non sapevo come aiutarla, più che dormire con lei perchè aveva paura del buoi non potevo fare. E' stato difficile ma ce l'ha fatta, anche il viso è tornato quasi come prima, i medici si sono stupiti. Io sono rimasta bloccata, a livello emotivo ora sono rimasta scottata, ho il terrore, da quella sera non piango più”.

 

La condanna definitiva dell'ex fidanzato per Gessica Notaro è stato “Un segnale forte da parte della magistratura, dato che non ha tolto neanche un giorno. Sarà una sentenza d'esempio per altri casi come questo. Contenta e tranquilla che lui rimarrà dentro per molto tempo”.

Ultimo aggiornamento: 23:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA