La storia sono i giovani, l’associazione Nuovi Linguaggi di Loreto da oggi a Siviglia per il festival di teatro giovanile “Tea Teen”

Attori e docenti dell associazione teatrale Nuovi Linguaggi in partenza per il festival internazionale di teatro giovanile Tea Teen in programma da oggi a Siviglia
Attori e docenti dell’associazione teatrale Nuovi Linguaggi in partenza per il festival internazionale di teatro giovanile “Tea Teen” in programma da oggi a Siviglia
di Gianluca Fenucci
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Marzo 2022, 17:58

LORETO - Attori e docenti dell’associazione teatrale Nuovi Linguaggi parteciperanno da oggi, 30 marzo, all’11 aprile al festival internazionale di teatro giovanile “Tea Teen” di Siviglia in Spagna. L’associazione Nuovi Linguaggi ha sede a Loreto ed ha avuto l’onore di essere invitata al festival andaluso nell’ambito del progetto europeo “Hi-Story Telling”, una strategic partnership del programma Erasmus+ di cui Nuovi Linguaggi è partner insieme con la compagnia capofila portoghese Asta e l’associazione sivigliana “Treinta y Cuatro”, specializzata in educazione emozionale.

 


La fase finale
Il festival entrerà nel vivo con la fase finale l’ 8 e il 9 aprile presso il teatro Maria Auxiliadora della capitale andalusa. «Il progetto – dice il regista Andrea Anconetani - ha come oggetto lo studio di una metodologia pedagogica basata sulle tecniche teatrali che consenta di avvicinare i giovani agli argomenti storici attraverso il contatto diretto, la ricerca, la scrittura e infine la rappresentazione scenica. Si tratta di una metodologia molto sfaccettata che prevede lo studio di fonti storiche dirette e indirette, intenzionali e preterintenzionali, e anche un approccio legato alla genealogia». Nuovi Linguaggi, che è responsabile dello sviluppo della metodologia, porterà al festival spagnolo uno studio scenico dal titolo “Ignazio” che racconta la storia vera di un soldato arruolato durante la seconda guerra mondiale e inviato nella campagna di Libia. Quattro saranno i partecipanti allo spettacolo che partiranno per Siviglia: Alessandro Alfieri, Gaia Maria Bragoni, Luca Fagotti e Maddalena Fenucci. Insieme a loro i responsabili delle attività artistiche: Andrea Anconetani, Michele Maccaroni e Alessandro Pertosa. Durante il festival verranno presentati anche i risultati della ricerca condotta in due anni di lavoro scientifico nel progetto “Hi-Story Telling” che verranno pubblicati in un manuale in quattro lingue (italiano, inglese, spagnolo e portoghese). I protagonisti dello spettacolo, realizzato a cura dell’attore e regista Michele Maccaroni che gli ha impresso una forte connotazione performativa, stanno lavorando già da due mesi e affronteranno a Siviglia una settimana di lavoro intensivo durante il quale metteranno a punto l’oggetto scenico che verrà presentato l’8 aprile. La partecipazione al festival spagnolo è un ulteriore stimolo per la strategia di internazionalizzazione che Nuovi Linguaggi persegue da anni che si è concretizzata con collaborazioni artistiche con partner stranieri soprattutto in Portogallo e Spagna. Tra le ulteriori attività già in fase di realizzazione c’è infatti anche una coproduzione teatrale internazionale che Nuovi Linguaggi sta conducendo con la compagnia portoghese Asta, che vedrà la realizzazione di uno spettacolo dal titolo “Il cancello”, un testo scritto appositamente da Alessandro Pertosa, con doppio cast, italiano e portoghese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA