Steve Vai allo Sferisterio con il suo Inviolate World Tour

Il chitarrista Steve Vai (foto di Mike Mesker diffusa dall'ufficio stampa)
Il chitarrista Steve Vai (foto di Mike Mesker diffusa dall'ufficio stampa)
3 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Luglio 2022, 20:15 - Ultimo aggiornamento: 23:03

MACERATA - Quaranta anni fa, il 4 luglio 1982, il tour di Frank Zappa approda nel parcheggio della Fiera di Bologna. È il giorno che precede Italia-Brasile, nel Mundial di Spagna, una partita destinata a diventare storia. Così come è diventato a diventare storia il giovane musicista che, durante il soundcheck del concerto, esce sul palco nel piazzale battuto da  un sole infuocato e si mette a suonare la sua chitarra. Un suono mai sentito che rapisce il pubblico in attesa e dimentica (quasi) Zappa. Quel chitarrista è un giovanissimo, ha appena 22 anni, si chiama Steve Vai. Anche il più sprovveduto spettatore si rende conto di essere partecipe di un'esecuzione incredibile.

Al punto che Zappa, uno che di musica ne ha sempre capito più degli altri, quando all'inizio del 1983 pubblica l'album "The man from Utopia" - sì quello famoso per la copertina di Tanino Liberatore che, guarda caso, ricorda il Mundial poi vinto dagli Azzurri e il tour negli stadi italiani - nei crediti scrive "Steve Vai: Impossibile guitar parts". Perchè Steve Vai, che approda sabato 2 luglio alle 21 allo Sferisterio di Macerata, è questo: il chitarrista del suono impossibile. Talora anche criticato per questa sua attitudine a voler esplorare le possibilità di uno strumento che nelle sue mani si trasforma, ma unico ed eccezionale. 

Vai, sul concerto dello Sferisterio dove sarà accompagnato da Dave Weiner (chitarra, tastiere), Philip Bynoe (basso) e Jeremy Colson (batteria), ha detto al Corriere Adriatico: «Prima di tutto vorrei dire che “rapirò” il pubblico, saprò attrarlo con composizioni particolarmente coinvolgenti. Sto pensando di eseguire un buon numero di brani presi dall’ultimo lavoro in studio, “Inviolate”. Ci saranno sicuramente brani come “Candle power”, “Little pretty”, “Avalancha”, “Zeus in chains”, “Greenish blues” e altri che non ho mai eseguito». 


La tappa maceratese di Steve Vai con il suo Inviolate World Tour è organizzata da Best Eventi e fa parte di Sferisterio Live, la rassegna di musica dal vivo organizzata dall’assessorato al Turismo e agli Eventi del Comune di Macerata in collaborazione con l’Associazione Sferisterio.

Ad aprire il concerto di Steve Vai, alle 20:30, sarà l’ensemble musicale inedito Gianni Rojatti Vs DANG! I biglietti sono disponibili sui circuiti Ticketone www.ticketone.it, Vivaticket www.vivaticket.com e Ciaotickets www.ciaotickets.com: oro 50,00 + prev, verde 45,00 + prev, blu 40,00 + prev, rosso 37,00 + prev, giallo 33,00 + prev, balconata 30,00 + prev. Gli ultimi saranno in vendita prima del concerto al botteghino dello Sferisterio. In esclusiva su Ticketone sono inoltre disponibili tre tipologie di pacchetti Vip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA