La Compagnia Ribolle porta la magia delle bolle di sapone al Lauro Rossi di Macerata e al Gentile di Fabriano

Una scena dello spettacolo della Compagnia Ribolle
Una scena dello spettacolo della Compagnia Ribolle
di Saverio Spadavecchia
3 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Maggio 2021, 10:40

MACERATA - Colori, musica ed emozioni per un fine settimana da ricordare in due teatri marchigiani, il Lauro Rossi di Macerata e il Gentile di Fabriano. Protagonisti della kermesse organizzata da Amat “Platea delle Marche in festa” gli attori della Compagnia Ribolle. Sabato 5 giugno, lo spettacolo all’interno del teatro maceratese a partire dalle ore 18, mentre quello nel teatro della città della carta domenica 6 giugno alle 17. 

LEGGI ANCHE

Mutuo agevolato prima casa per giovani under 36, per acquisto con garanzia statale tempo fino a giugno 2022

Super vincita al Superenalotto, cosa puoi fare o comprare con 156 milioni di euro

 
Si preannuncia energica, vivace e colorata la calata marchigiana della Compagnia Ribolle, che porterà sulle assi dei due teatri regionali la magia delle bolle di sapone in un vortice di coreografie e giochi che coinvolgono il pubblico di tutte le età attende grandi e piccini. La Compagnia di Livorno porta in scena un sogno visivo e musicale, creando nello spettatore un incanto e una gioia che coinvolge tutti, dai bambini piccolissimi ai nonni. Bolle di ogni dimensione generate con strumenti fantasiosi o con le sole semplici mani. “Il circo delle bolle di sapone in su” è uno spettacolo di danza e circo, energetico, vivace, frenetico e colorato, dove la magia delle bolle di sapone e il loro sospeso incanto viene spinto dai tre protagonisti della scena, tre figure danzanti fuori dal tempo, che senza sosta producono migliaia di bolle usando oggetti disparati o facendole nascere dalle sole mani, in un vortice di coreografie, giochi e dinamiche che coinvolgono il pubblico, rendendolo vitale e reattivo pronto a partecipare, a muoversi e cantare al ritmo di meravigliose musiche e dall’energia irresistibile dei tre bollatori, diventando così esso stesso protagonista di questo spettacolo all’insegna del divertimento della magia del ricrearsi.

Bolle che durante lo spettacolo prenderanno tantissime sembianze, rimanendo sospese oppure decollando verso il grande limite dello spazio del teatro. Uno spettacolo che attraversa con le abilità dei suoi attori, sorprese magiche, immagini di rara bellezza, musica e poesia. Protagonisti sul palco gli attori Simona Baldeschi, Maria Grazia Fiore e Maurizio Muzzi a disegnare le coreografie e a giocare la drammaturgia di questa messa in scena di Michelangelo Ricci, dando vita ad una miriade di bolle, grandi e piccole, con le loro mani nude o utilizzando strani congegni per reinventare storie esilaranti e divertentissime. Coinvolgenti e leggeri, questi artisti sono al contempo clown, giocolieri e attori in grado di raccontare, senza parole, come la poesia sia vicina alla vita e viceversa.
Gli spettacoli avranno inizio negli orari che garantiranno l’osservanza del coprifuoco vigente e saranno segnalati nel sito www.amatmarche.net dove è pubblicato in costante aggiornamento il programma completo. Biglietterie dei teatri aperte nei giorni dello spettacolo (sabato Macerata e domenica Fabriano), con tagliandi in vendita a 10 euro, mentre per ragazzi sotto i 14 anni a 5 euro. Prevendite anche tramite la piattaforma www.vivaticket.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA