Shane MacGowan, morto il frontman dei Pogues: aveva 65 anni

Il cantante era su una sedia a rotelle e aveva sofferto di problemi di alcol e droghe: ha unito il folk irlandese al rock e al punk

Shane MacGowan, morto il frontman dei Pogues: aveva 65 anni
Shane MacGowan, morto il frontman dei Pogues: aveva 65 anni
1 Minuto di Lettura
Giovedì 30 Novembre 2023, 14:42

Addio a Shane MacGowan, frontman della band folk-punk Pogues: l'artista è morto a 65 anni. MacGowan, costretto su una sedie a rotelle da una caduta del 2015 da cui non si era ripreso, aveva lasciato definitivamente la band nel novembre del 1991, a causa dei problemi di alcol e dei continui ritardi alle prove e ai concerti. Ha scritto brani memorabili tra cui Fairytale of New York definita una delle più belle canzoni di Natale di sempre.

La sua collega e amica Sinead O'Connor lo fece arrestare per cercare di tenerlo lontano dall'eroina. «È un angelo vicino alla fine che ha bisogno di aiuto. È andato troppo lontano, ha raggiunto lo stadio in cui fisicamente non riesce a fermarsi per smettere di bere, si è provocato troppi danni», disse di lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA