Le sorelle Sofia e Greta Fronzi, ancora bambine, sono già due doppiatrici professioniste

Le sorelle Sofia e Greta Fronzi, ancora bambine, sono diventate due doppiatrici professioniste
Le sorelle Sofia e Greta Fronzi, ancora bambine, sono diventate due doppiatrici professioniste
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Agosto 2022, 03:05

SENIGALLIA - Piccole stelle crescono. Le sorelle Sofia e Greta Fronzi, ancora bambine, sono diventate due doppiatrici professioniste e questa sera saranno presenti al cinema Gabbiano di Senigallia per la presentazione del film Alcarras, vincitore dell’Orso d’oro di Berlino, che entrambe hanno doppiato. Su Facebook hanno pubblicato un video, proprio davanti al cinema, dove danno appuntamento a stasera alle 21.30.  


Le origini


«Ciao sono Greta Fronzi e io Sofia Fronzi - dicono - viviamo a Roma ma abbiamo origini marchigiane, i nostri nonni e nostro padre sono di Senigallia. In estate veniamo qui in vacanza e veniamo sempre al Cinema Gabbiano. E’ qui che vi aspettiamo per la proiezione del film Alcarras che abbiamo doppiato noi due, e che ha vinto l’Orso d’oro di Berlino». Sofia ha 12 anni e già una carriera strepitosa. Il successo è arrivato dando la voce a Masha di “Masha e Orso” a soli 9 anni. E’ stato il suo trampolino di lancio verso la notorietà. E’ sua la voce della figlia della protagonista di Squid Game la serie di Netflix, ottimi riscontri anche con “Chiara come l’acqua” presentato al Giffoni Festival nelle scorse settimane, a cui ha dato anche il volto. Ha doppiato anche Leila bambina della seria Obi Wan Kenobi, personaggio di Star Wars, solo per citarne alcuni. La sorella Greta, che di anni ne ha 9, ha voluto seguire le sue orme debuttando insieme a lei nell’ultimo Concerto di Natale all’Auditorium della Conciliazione a Roma, trasmesso su Canale 5. Entrambe hanno frequentato la scuola di doppiaggio a Roma e hanno scelto di stare dietro le quinte, di prestare la voce ai personaggi di film e cartoni animati anche se in alcuni casi, come in “Chiara come l’acqua”, Sofia appare davanti alla telecamera. 


Lo short movie


Come attrice è stata scoperta dal talent scout Peppe Mastrocinque. «Si tratta di un cortometraggio presentato al Giffoni Festival – racconta la madre Simona Sensini – uno short movie scritto da Manlio Castagna per la regia di Carlo Argenzio e prodotto insieme a Giffoni Innovation Hub. Riguarda un tema molto attuale, quello dell’emergenza idrica. Siamo stati al Giffoni Festival prima di arrivare a Senigallia per trascorrere le vacanze, come sempre ai Bagni 44. Ora Sofia e Greta sono sulla spiaggia di velluto a godersi una meritata vacanza dopo un anno di successi e di soddisfazioni». Due piccoli prodigi del doppiaggio. Sofia ha lavorato per Netflix, Apple tv, Amazon prime, Sky Tv, Rai Yoyo, Cartonito e Disney e la sorella Greta ha iniziato a muovere i primi passi, ricalcando i suoi successi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA