Il senigalliese Francesco Mandolini, 8 anni, nel cast di “Noi” su Rai 1, remake di “This is us”

Venerdì 30 Luglio 2021 di Sabrina Marinelli
Il senigalliese Francesco Mandolini

SENIGALLIA - Il giovanissimo senigalliese Francesco Mandolini, appena otto anni e mezzo, scritturato per partecipare a “Noi”, il remake in versione italiana di “This is us”. La serie, che sarà trasmessa su Rai 1, racconta la storia di una coppia interpretata da Lino Guanciale e Aurora Ruffino e dei loro tre figli che gli spettatori vedranno da adulti e anche da bambini con racconti del presente misti ai ricordi del passato. Nel ruolo di Claudio bambino troveremo appunto il senigalliese Francesco Mandolini che si alternerà con il Claudio adulto, interpretato da Dario Aita.

 

 
Francesco Mandolini nato a Senigallia da Alice Oliveti e Lorenzo Mandolini, ha frequentato in città l’asilo San Vincenzo dove gli ex compagni lo ricordano con grande affetto e sono fieri di aver condiviso con lui un tratto del suo cammino. Da quattro anni si è trasferito a Roma con la mamma che è un medico specializzato in virologia e lavora appunto nella capitale, al Gemelli. Francesco è il nipote del dottor Alberto Oliveti, storico medico di famiglia recentemente andato in pensione. Una famiglia che ha profonde radici nella città dalla spiaggia di velluto che, con entusiasmo, ha appreso della partecipazione del piccolo Francesco alla serie tv. «Per lavoro io e Francesco ci siamo trasferiti a Roma quattro anni fa – racconta la madre Alice Oliveti -. Questa sarà la sua prima esperienza da attore. È nato tutto per gioco, ci siamo iscritti a un’agenzia e a settembre dello scorso anno ha partecipato al casting per la serie». Successivamente è stato chiamato per la parte anche se, fino a ieri, quando la produzione ha svelato il nome e il volto nella pagina Facebook ufficiale della fiction, erano in pochi a saperlo. Francesco Mandolini, oltre ad essere un bel bambino, ha un volto molto espressivo proprio quello che si vuole per recitare. Nel corso degli ultimi anni più persone gliel’hanno fatto notare e allora, perché no, ha deciso di iscriversi a un’agenzia di attori con il permesso dei genitori ovviamente essendo minorenne. L’ha fatto senza alcuna aspettativa, più che altro per cimentarsi in qualcosa di nuovo, insomma un gioco diverso che un domani, chissà, magari potrà diventare la sua professione. E’ presto però per dirlo. La madre non intende alimentare aspettative ma vuole semplicemente che possa fare ciò che gli piace e che segua la strada che lo conduca alla felicità. «Adesso si sta divertendo – racconta Alice Oliveti - e sta vivendo quest’avventura con entusiasmo. Però in futuro si vedrà». Potrebbe trattarsi di una parentesi spensierata nella sua giovane vita oppure un trampolino di lancio verso la notorietà. Chi può dirlo. Di sicuro da Senigallia tutti seguiranno con grande interesse il “family drama” in versione nostrana, in cui si cimenterà per la prima volta nelle vesti di attore e faranno il tifo per il suo futuro. Inutile negare che in città tutti sperano diventi un attore di successo che possa portare lustro anche a Senigallia. Intanto una bella pubblicità la sta già facendo e tutti sono fieri di averlo conosciuto.
Nelle pause di registrazione, prima che riprenda la scuola, tornerà nella sua Senigallia per trascorrere le vacanze e passare del tempo insieme al resto della famiglia che è rimasta in città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA